Condividi

Mafia e menti raffinatissime: “Falcone mi fece il nome di Bruno Contrada” | VIDEO

mercoledì 20 Maggio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Bagarre in diretta tv su La7. Durante la trasmissione “Atlantide” dedicata alla Strage di Capaci, il giornalista Andrea Purgatori ha intervistato Alfredo Morvillo, magistrato, cognato di Falcone, sul fallito attentato all’Addaura.

“Falcone mi parlò esplicitamente di menti raffinatissime. Un attentato organizzato da qualche uomo delle istituzioni che ha tradito. Nessuno poteva sapere che sarebbe andato a fare il bagno sugli scogli. Qualcuno ha tradito Giovanni, condivideva un segreto con il pm Carla Del Ponte: Falcone si recò a Lugano con Ayala e il pm Del Ponte per interrogare Tognoli“, l’imprenditore bresciano arrestato in Svizzera nel 1988 come riciclatore della mafia. Tognoli ammise che a farlo fuggire dall’Italia era stato “un alto appartenente alle forze dell’ordine”, gli fa il nome e, terrorizzato da quel nome, rifiutò di metterlo a verbale. “Quindi Giovanni condivide questo segreto con la Del Ponte che è con lui all’Addaura. Un mistero di cui vogliamo la verità”.

Morvillo non fa il nome di questo alto appartenente alle forze dell’ordine. Ma poco dopo parla il cronista Saverio Lodato che rivela un dettaglio inedito su quelle “menti raffinatissime” : «Chiesi a Falcone chi fossero le ‘menti raffinatissime’ che avevano guidavato la mafia e a cui lui aveva fatto riferimento dopo il fallito attentato dell’Addaura. Fui molto insistente. Il nome era quello del Dott. Bruno Contrada. Ma mi diffidò dallo scriverlo pena più nessun rapporto».

Le rivelazioni di Lodato, dopo oltre 30 anni dal mistero dell’Addaura hanno spinto Purgatori a chiedere come mai non abbia mai scritto e rivelato il nome di Contrada; Lodato ha risposto che fu diffidato dallo stesso Falcone: “Mi disse ‘se tu scrivi il nome di Bruno Contrada  attribuendolo a me tu con me non avrai più alcun tipo di rapporto”.

 “Oggi, 28 anni dopo – ha detto Lodato – sollecito l’apertura degli archivi italiani e americani sulla trattativa Stato-Mafia, per onorare la memoria di Falcone, e per questo ho raccontato questo fatto che Falcone mi disse bonariamente”.

Bruno Contrada con l'avvocato Stefano Giordano
L’avvocato Stefano Giordano e Bruno Contrada

A quel punto Purgatori ha precisato che Contrada, seppur condannato in via definitiva per concorso esterno, è stato poi graziato dalla sentenza della Cedu che ha specificato che quel reato all’epoca dei fatti non era previsto nel codice penale italiano.

Nonostante ciò, la rivelazione di Lodato ha scatenato la reazione dell’Avv. Stefano Giordano, legale di Contrada, che ha telefonato in diretta scontrandosi con il conduttore Purgatori, precisando che il suo cliente «non doveva essere né processato, né condannato».

 

 

IL VIDEO CON L’INTERVISTA A MORVILLO:

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.