Condividi

Mafia, nel Trapanese comanda ancora la famiglia di Matteo Messina Denaro

venerdì 29 Gennaio 2021

Nel Trapanese, le indagini coordinate dalla Dda hanno registrato ancora il potere mafioso “saldamente nelle mani della famiglia Messina Denaro“. Lo conferma la relazione del presidente della Corte d’appello di Palermo, Matteo Frasca, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario di domani.

L’azione investigativa finalizzata a localizzare Matteo Messina Denaro e a smantellare la rete di protezione “che gli consente tuttora di sfuggire alla cattura e governare il territorio trapanese“, ha prodotto diversi arresti, “anche vicinissimi al contesto relazionale e di complicità del latitante“.

LE PAROLE DI FRASCA

Certamente grave e inquietante“, per Frasca, “la riservata interlocuzione, registrata nel corso di diverse indagini preliminari, tra esponenti mafiosi e amministratori locali“.

Consistenti pure le emergenze relative ai rapporti con alcuni dirigenti della burocrazia regionale (ex deputati, esponenti politici locali e canditati), coinvolta, in alcune occasioni emerse dalle indagini nei confronti di soggetti contigui a Cosa Nostra, in vicende corruttive di notevole rilievo“, ha inoltre aggiunto il presidente della Corte d’appello.

Ancora penetrante il controllo – conclude Frasca –, da parte dell’associazione mafiosa, nel territorio e nelle più importanti attività economiche, tra cui spicca per attualità e per imponenza dei flussi di denaro, quella delle scommesse online e, soprattutto, delle energie alternative“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, differenziata: il futuro di Rap tra porta a porta e raccolta di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Traghettare Palermo verso il futuro attraverso una nuova visione della raccolta differenziata dei rifiuti. È l’obiettivo di Rap, l’azienda partecipata del Comune, rappresentata dall’amministratore unico, l’ingegnere Girolamo Caruso

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.