Condividi

Mafia, nuovo collaboratore di giustizia: è il boss di Altavilla

giovedì 7 Febbraio 2019
dia

C’è un nuovo collaboratore di giustizia in Cosa nostra: è il capomafia di Altavilla Milicia Francesco Lombardo. La seconda “defezione” nella famiglia: qualche mese fa era passato tra i ranghi dei pentiti il figlio Andrea, anche lui uomo d’onore.

Era stato lui a lanciare, nel corso del processo in cui è imputato di omicidio, un appello al padre. Un invito accorato a seguire la sua decisione, a proseguire nel cammino di fede intrapreso insieme e un’occasione per farsi perdonare per i peccati commessi.

Francesco Lombardo era stato arrestato nel 2012. A prendere il suo posto al vertice della “famiglia” è stato il figlio, Andrea, che per due anni ha tenuto le redini del clan, per poi finire in manette nell’ambito dell’inchiesta denominata Reset. Tre mesi fa il rampollo mafioso è passato dalla parte dello Stato.

Il padre lo ha seguito e ha cominciato a collaborare con l’aggiunto Salvo De Luca e la pm Francesca Mazzocco. La notizia del “pentimento”è stata resa nota in aula oggi pomeriggio dallo stesso Lombardo, che ha annunciato di aver cambiato il difensore durante l’udienza del processo in cui è imputato di mafia ed estorsione.

In pochi mesi è il terzo capomafia del palermitano che decide di parlare con i magistrati: dopo il blitz “Cupola 2.0”, che ha svelato la ricostituzione della Commissione provinciale di Cosa nostra, hanno cominciato a collaborare coi pm il boss di Villabate Francesco Colletti e il padrino di Misilmeri Filippo Bisconti.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Boom di fumatori post Covid, Vitale: “Aumentate insicurezze sociali” CLICCA PER IL VIDEO

Più di 300 milioni di persone in tutto il mondo fumano e un terzo degli adolescenti è oggi consumatore di sigarette tradizionali e/o di sigarette elettroniche.

BarSicilia

Bar Sicilia, Raoul Russo zittisce il pettegolezzo: “Matrimonio solido tra FdI e Schifani” CLICCA PER IL VIDEO

Partito da Roma, arriva a Bar Sicilia Raoul Russo, intervistato da Maurizio Scaglione e Maria Calabrese. Il senatore palermitano, che siede tra le fila del partito di Giorgia Meloni, è stato nominato come componente della Commissione bicamerale Antimafia.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.