Condividi
Junker

Messina Servizi Bene Comune: ecco l’app che aiuta a differenziare i rifiuti

giovedì 30 Maggio 2024

Un’app per aiutare i messinesi a fare quel piccolo passo in più che consentirà di raggiungere quel 65% e oltre di differenziata che già vedi Messina come città modello . Si chiama Junker ed è stata presentata questa mattina in conferenza stampa. Basta un click per eliminare qualsiasi dubbio o perdita di tempo leggendo Faq e istruzioni su come smaltire i rifiuti, scaricando sullo smartphone Junker, l’app per la raccolta differenziata che ogni giorno aiuta già 3 milioni di italiani a gestire in modo corretto e sostenibile i propri rifiuti. Grazie ad un database interno di oltre 1 milione e 800 mila prodotti, Junker riconosce gli imballaggi dal loro codice a barre e per ciascuno indica in tempo reale di quali parti è composto e come vanno smaltite, rispettando le specifiche regole del territorio.

La novità si inserisce nell’ambito della campagna di Messinservizi Bene Comune “Ogni rifiuto conta, il Futuro è Compost!”, in collaborazione con Biorepack, una iniziativa focalizzata sulla sensibilizzazione e sull’educazione dei cittadini sull’importanza di una corretta gestione dei rifiuti organici e delle bioplastiche. Presenti alla conferenza stampa il sindaco Federico Basile, l’assessore alle Politiche ambientali Francesco Caminiti e la presidente di Messinaservizi Bene Comune Mariagrazia Interdonato. Finora sono oltre 27mila le famiglie messinesi che l’hanno già scaricata e che da oggi vedranno crescere i servizi e le informazioni presenti in app.

La tecnologia – ha dichiarato il sindaco Federico Basile – rappresenta un pilastro fondamentale nella promozione della sostenibilità. Questi strumenti innovativi non solo facilitano il corretto smaltimento dei rifiuti, ma educano anche i cittadini su pratiche ecologiche essenziali. L’app, grazie a notifiche puntuali e guide dettagliate, incentiva comportamenti virtuosi, riducendo drasticamente il rischio di contaminazione dei materiali riciclabili”.

L’assessore alle Politiche ambientali Francesco Caminiti si è soffermato sull’importanza dell’educazione ambientale e dell’adozione di buone pratiche da parte di ognuno di noi. Senza una consapevolezza diffusa e un impegno concreto verso la sostenibilità, anche i sistemi più sofisticati rischiano di fallire. Ogni cittadinodeve comprendere l’importanza del proprio ruolo e adoperarsi attivamente nel ridurre, riutilizzare e riciclare. Solo attraverso un’azione collettiva e informata possiamo sperare di preservare il nostro pianeta per le generazioni future”.

La presidente di Messina servizi Bene Comune Mariagrazia Interdonato ha ricordato l’obiettivo di raggiungere il 65% di raccolta differenziata ed a tal fine ogni aiuto tecnologico che consente di essere più accurati nella corretta differenziazione dei rifiuti è un passo fondamentale in questa direzione. “Non possiamo permetterci di rimanere indietro: la tecnologia è il nostro alleato più potente per migliorare l’efficienza e l’efficacia della raccolta differenziata”.

COME FUNZIONA JUNKER. Una volta scaricata l’app, basta inquadrare il codice a barre con la fotocamera dello smartphone o, in alternativa, scattare una foto al prodotto, per sapere in tempo reale di quali materiali è composto e come va conferito. E, siccome le regole per la differenziata non sono uguali in tutta Italia, Junker app – grazie alla geolocalizzazione – è in grado di personalizzare le informazioni in base al territorio in cui si trova l’utente, infatti sarà molto utile anche per visitatori e turisti che si troveranno a Messina. Tutte le informazioni presenti sull’App, sono tradotte in 12 lingue: in questo modo turisti e lavoratori stranieri sono messi in condizione di svolgere una raccolta differenziata perfetta, al pari dei residenti permanenti. L’app Junker inoltre, garantisce i piu alti standard di usabilità. E’ infatti accessibile anche a non vedenti e ipovedenti e risulta facilmente fruibile anche dagli utenti anziani. Il riconoscimento degli imballaggi è solo uno dei tanti servizi di Junker, che riunisce in un’unica piattaforma tanti diversi strumenti. Al suo interno i cittadini troveranno infatti i calendari sempre aggiornati dei ritiri, con la possibilità di attivare le notifiche, che ogni sera ricordino la raccolta del giorno dopo. E ancora quiz per imparare sì a differenziare, ma anche a ridurre i propri rifiuti, e mappe di tutti i punti di raccolta e le buone pratiche di economia circolare presenti sul territorio. Grazie a Junker, avranno inoltre la possibilità di ricevere messaggi diretti in merito ad avvisi, iniziative, interruzioni o cambiamenti nei servizi pubblici.


Link per scaricare Junker App: 
https://zurl.co/XTBC .

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Europee, la diretta in studio: analisi, ospiti e commenti CLICCA PER IL VIDEO

Dagli studi de ilSicilia.it le prime riflessioni sulle elezioni europee

BarSicilia

Bar Sicilia dal ‘Vittorio Morace’ di Liberty Lines, Cotella: “Ecco il primo ibrido al mondo”

I lettori de ilSicilia.it possono godersi in quest’anteprima le novità dell’imbarcazione chiamata a collegare i mari e i viaggiatori di Sicilia, in particolare tra Trapani e le Egadi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.