Condividi

Non c’è tempo per arrivare in ospedale: partorisce in casa grazie al 118

martedì 26 Novembre 2019

Le doglie, la telefonata al 118, l’arrivo dell’ambulanza esubito dopo l’imprevisto: una giovane donna ha partorito in casa, con l’aiuto proprio dei soccorritori. È accaduto nella notte tra domenica e lunedì a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa.

Erano passate da poco le tre, quando è partita da un’abitazione la chiamata al 118, nell’imminenza appunto del parto. Sul posto è giunta dopo pochi minuti l’ambulanza, con a bordo gli autisti-soccorritori Andrea Guarino e Giuseppe Iurato (entrambi della Seus) e l’infermiere Giorgio Scrofani.

L’obiettivo del soccorso era quello di accompagnare la donna in ospedale, ma non c’è stato il tempo: da un secondo all’altro, infatti,ha letteralmente fatto “capolino” il corpicino della neonata. Con prontezza i soccorritori, in testa l’infermiere, hanno aiutato la giovane donna a partorire e così è stata data alla luce la piccola Sara.

Poi la corsa in ospedale, al “Giovanni Paolo II” di Ragusa. Entrambe, mamma e bimba, sono in buono stato di salute.

Davide Croce, direttore generale della Seus, commenta così: “È l’ennesima dimostrazione della professionalità degli operatori del 118 siciliano, sempre pronti ad intervenire nelle situazioni di emergenza egrazie a un lavoro di squadra”. 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.