Condividi
Le dichiarazioni

Palermo, appalto per la pulizia delle strade post incidenti

sabato 1 Luglio 2023

Il Consiglio Comunale di Palermo ha approvato, insieme al piano di riequilibrio, un importante ordine del giorno con il quale ha impegnato l’amministrazione e gli uffici a cambiare le regole di ingaggio per i concessionari che si occuperanno della pulizia delle strade post incidenti.

Con questo atto del Consiglio comunale vengono delineati i parametri di un servizio strategico da assegnare attraverso gara d’appalto. Un passaggio importante, frutto del lavoro del Consiglio e della Commissione Bilancio, che ringrazio, che permetterà di avere un’attività con standard qualitativi alti, potenziando sicurezza e manutenzione di strade e marciapiedi“, così dichiara il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla.

Una scelta coraggiosa del consiglio che segna uno spartiacque importante rispetto al passato e consacra un grande risultato della Commissione Bilancio. Con questo atto, infatti, cui seguiranno i dovuti passaggi per indire la nuova gara d’appalto e stipulare il nuovo contratto, il Comune di Palermo potrà ottenere entrate che secondo i nostri calcoli si aggireranno su una cifra che potrebbe raggiungere anche il milione di euro all’anno“, queste le parole di Domenico Bonanno, capogruppo della Democrazia Cristiana al Comune di Palermo, ideatore e primo firmatario dell’ordine del giorno approvato.

L’atto che impegna l’amministrazione a seguire le indicazioni del consiglio è il frutto di due audizioni della commissione bilancio richieste e promosse dal Consigliere Domenico Bonanno, alla presenza degli uffici interessati e dell’avvocatura comunale. Questo prevede la costituzione di un tavolo tecnico, che di concerto con la Prima Commissione, decida i criteri della nuova gara d’appalto e le condizioni del nuovo contratto, con l’obiettivo di massimizzare le entrate per le casse comunali, garantendo un servizio efficace e ampliando gli interventi di ripristino anche alla segnaletica stradale, ai semafori, all’illuminazione pubblica e ai guardrail oggi non prevista e a totale carico delle casse comunali.

Seguo da mesi questa vicenda paradossale e ho voluto vederci chiaro perché è inammissibile che un comune in procedura di riequilibrio conceda gratuitamente servizi che, invece, producono introiti di milioni di euro all’anno. Questa vicenda – continua Bonanno – ha avuto inizio nel 2019 e finalmente a breve vedrà la fine. Ringrazio i colleghi della commissione bilancio per aver accolto la mia richiesta di approfondimento e per aver condotto con autorevolezza i lavori di studio e proposta, ringrazio anche gli altri colleghi consiglieri per aver sottoscritto l’ordine del giorno e averlo sostenuto“.

Vigileremo e collaboreremo, affinché si facciano in tempi brevi tutti i passaggi previsti, con l’obiettivo strategico di vincolare queste somme in entrata agli interventi di rifacimento dell’asfalto e di sistemazione dei marciapiedi in un’ottica di prevenzione dei sinistri, contribuendo così anche a ridurre sensibilmente i risarcimenti che il comune è costretto a pagare per i danni subiti da mezzi e persone a causa delle precarie condizioni del manto stradale e dei marciapiedi. La portata di questo atto – conclude Bonanno – avremo modo di apprezzarla nei prossimi anni, ma la sua rilevanza è certamente importante, oserei dire storica ed è un esempio di tutela vera degli interessi dell’ente e dei cittadini“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.