Condividi
"Favorire occasioni di inclusione sociale"

Palermo, pubblicato avviso realizzazione attività estive per bambini

lunedì 19 Giugno 2023
È stato pubblicato, sul sito del Comune di Palermo, l’avviso per la realizzazione di attività estive ricreative da parte di soggetti del Terzo settore e rivolte a bambine, bambini, ragazze e ragazzi di età comprese tra i 3 e i 14 anni, con particolare attenzione ai soggetti con disabilità.
Questa importante iniziativa a servizio del territorio ha lo scopo di favorire occasioni di inclusione sociale e di contrasto alle povertà educative, coinvolgendo minori e famiglie in attività ricreative che rappresentano preziose occasioni di formazione e di socializzazione. Tutto questo attraverso un’azione sinergica che vede il coinvolgimento delle Circoscrizioni e del servizio sociale territoriale e si concretizza in un accordo di rete che può mettere in collegamento le associazioni, le parrocchie, le scuole e tutti gli attori coinvolti nel sociale, per realizzare un progetto unitario e coerente, questo è il nostro obiettivo. Invito quindi alla più ampia partecipazione per riuscire ad abbracciare, con queste attività, tutta la comunità palermitana“, così dichiara il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

Con la chiusura delle scuole spesso si verificano situazioni di isolamento sociale a discapito, in particolare, di ragazzi disabili. La volontà di questa amministrazione è quella di creare occasioni di intrattenimento con una valenza educativa, per incentivare aggregazione nei quartieri e fornire così un supporto concreto alle famiglie, attraverso un fortissimo patto che mette in rete circoscrizioni, servizi sociali territoriali e tutte le realtà che svolgono funzioni dedicate sul territorio cittadino. L’attivazione di queste reti, come previsto dal bando, ha l’obiettivo di voler distribuire un servizio ampio e diffuso sul territorio. Rete e ruolo dei servizi di prossimità ritengo siano gli assi portanti delle attività sociali affinché si possano avere delle ricadute concrete sul territorio. Stiamo, inoltre, lavorando per fare in modo che queste attività siano realizzate tutto l’anno, in termini di spazi di prossimità per minori e famiglie, creando dei punti di riferimento in ogni circoscrizione“. Lo dichiara l’assessore Rosi Pennino.
Le iniziative dovranno svolgersi nel territorio comunale, in sedi adeguate allo svolgimento delle attività, nel periodo compreso tra luglio, agosto e settembre, per un massimo di 30 giornate, per almeno quattro ore giornaliere tra le ore 7 e le ore 19 di ogni giorno; essere rivolte a minori di età compresa tra 3 e 14 anni, distinti in gruppi per fasce d’età 3-6; 7-10 e 11-14; le attività devono essere accessibili anche alle persone con disabilità, indipendentemente dall’età, purché compatibili con le attività proposte. E, sulla scorta delle risorse disponibili, al fine di favorire la partecipazione nel territorio, si rende necessario fissare un numero massimo di 90 minori per circoscrizione. Il numero dei minori potrebbe comunque aumentare fino all’esaurimento delle economie disponibili.
Potranno presentare istanza, le associazioni di volontariato e di promozione sociale, le onlus, le cooperative sociali, le associazioni sportive, le parrocchie, gli istituti scolastici pubblici e paritari, inclusi altri soggetti che perseguono finalità educative, ricreative o sportive in favore di minori.
Le istanze potranno essere presentate entro il 29 giugno 2023 secondo le modalità previste all’avviso.
Se le finalità dell’avviso sono da lodare, le modalità per l’opposizione in consiglio comunale sono sbagliate. Durante la seduta in Sala delle Lapidi, la consigliera del gruppo Progetto per Palermo Mariangela Di Gangi ha sottolineato che “così viene istituzionalizzata la raccomandazione. A contribuire all’approvazione di una proposta non è il coordinatore dei servizi sociali, che è un tecnico. Viene data questa possibilità ai presidenti di circoscrizione. Per questo chiedo alla presidenza di attivarsi per il ritiro del bando in autotutela, perché la discrezionalità è gravissima politicamente ed espone l’amministrazione comunale a vari ricorsi”. 
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.