Condividi
L'iniziativa

Palermo, presentato il progetto “Rosalia 400 anni di LUSTRU”. Tamajo: “Aziende devote alla Santuzza”

giovedì 11 Luglio 2024

Siamo estremamente orgogliosi di vedere le nostre aziende locali impegnarsi in modo così creativo e significativo per celebrare i 400 anni di Santa Rosalia. Questa collaborazione non solo evidenzia la straordinaria qualità dei prodotti siciliani, ma dimostra anche la nostra capacità di innovare rispettando le radici culturali che ci definiscono questa iniziativa rappresenta un perfetto esempio di come tradizione e innovazione possano convivere armoniosamente, offrendo al pubblico prodotti unici e ricchi di significato“. Queste le parole dell’assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana Edy Tamajo durante la presentazione al Molo Trapezoidale del progetto “Rosalia 400 anni di LUSTRU” che si inserisce all’interno delle iniziative del 400° Festino di Santa Rosalia.

L’assessorato alle Attività produttive della Regione Siciliana, nell’ambito dei festeggiamenti, in virtù della collaborazione con il Comune di Palermo, ha realizzato un progetto per le imprese che vogliano realizzare un marchio con i loro prodotti in omaggio alla Santuzza. La Regione ha pubblicato un avviso con cui, tramite apposita commissione di valutazione, ha selezionato dieci progetti presentati da micro, piccole e medie imprese siciliane per realizzare iniziative promozionali a sostegno del sistema produttivo dell’Isola. Sarà realizzato uno spazio espositivo per le vie del “Cassaro” e al “Marina Yachting” di Palermo, allestito da luglio e fino all’8 dicembre riconducibile al Festino, all’interno del quale sarà possibile degustare, ammirare e acquistare i singoli prodotti.

Fare squadra è importante e non posso che ringraziare l’assessore Tamajo per aver sposato questa importante iniziativa che coniuga innovazione e tradizione, in un progetto che renderà protagoniste di questo quattrocentesimo anniversario di Santa Rosalia alcune delle migliori eccellenze del nostro territorio. “400 anni di Lustru” racconta la qualità, la bellezza ma anche la ricchezza di un’immaginario collettivo collegato al culto della nostra Santuzza che attraverso questi prodotti festeggeremo, con le iniziative che seguiranno, nel miglior modo possibile” afferma il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

LE AZIENDE PARTECIPANTI

Dieci le aziende selezionate, attraverso l’ideazione e la realizzazione di prodotti, espressione del territorio siciliano, che omaggiano la Santuzza in occasione del 400° anniversario del Festino:

  • il brand palermitano di accessori artigianali Coccadoro con “Rosa D’amore”, un bijoux tessile sostenibile da utilizzare come ciondolo o spilla;
  • l’azienda tessile con sede a Isola delle Femmine (Pa) Colori del sole, con l’arazzo confezionato attraverso materiali riciclati, realizzato in lino, dal nome “Santa Rosalia e il ciclo della continuità”;
  • il Consorzio per la tutela della razza bovina cinisara con le pezzature di formaggio palermitano della tradizione nel progetto “Petit Cadeaux” in collaborazione con l’artista Dario Denso;
  • l’azienda modicana Dolci Peluso presente nel settore dolciario da tre generazione con “Il cioccolato della Santuzza”;
  • il brand del gelato artigianale palermitano Elenka  con l’ideazione del kit “Rosalia – il gusto della festa” che evoca i sapori e i profumi del Festino con i gusti cannella, rose, gelsomino e crumble ai frutti di bosco;
  • l’artigianato tessile artistico di Gemme sul Filo di Rosa Mandina con la linea di gioielli “Sul filo del Sacro: dedicati a Rosalia”, nata in collaborazione con la pittrice Giulia Crimaldi, composta da due medaglioni dipinti a mano, due collane con crocifisso e orecchini;
  • il brand ennese di gioielli di lusso Magma Luxury con la creazione “Rosalia: Forza della Terra, Grazia del Cielo”, realizzata con la pietra lavica dell’Etna, simbolo di forza e al contempo di resilienza e speranza;
  • l’azienda palermitana di ristorazione e banqueting Nuova Leone srl – Ristorantino Pizzeria Leone, con “Rosaliae da Passeggio” un cannolo per lo street food da mangiare al cucchiaio a forma di rosa;
  • l’ottica di Marsala Ottica Vogue con la montatura tecnologica prodotta in stampa 3D “Le rose di Santa Rosalia” ispirata alle rose rigogliose sella Santuzza;
  • l’azienda orafa artigianale del capoluogo siciliano Roberto Intorre Gioielleria Contemporanea con il monile “Rosa – Lilium” che riassume gli elementi iconici di Santa Rosalia rimandando anche al Liberty palermitano.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.