Condividi

Palermo, riapre interamente il Ponte Corleone. Gelarda: “Comune rimborsi i verbali fatti con l’autovelox”

martedì 29 Marzo 2022

“Da questa notte ha completamente riaperto il ponte Corleone, anche in direzione Catania. Un ponte simbolo dell’ incapacità gestionale dell’amministrazione Orlando”. Lo dice il consigliere comunale di Palermo Igor Gelarda.

“Abbiamo assistito al balletto delle competenze prima, alla chiusura poi e alla riapertura. La verità – aggiunge – è che la struttura, costruita negli anni ’60, non ha mai avuto manutenzione. Nel 2005 c’era stato già un primo allarme e una limitazione con 11 tonnellate per asse e un massimo 30 km/h di velocità. Un campanello d’allarme restato lettera morta. Fino al 2018 quando a seguito di una polemica sollevata in aula l’amministrazione comunale guidata da Orlando, insieme all’allora assessore Arcuri, dichiarava che il ponte era ‘relativamente sicuro’. Sicuro, fino a un certo punto perché il Comune imponeva il limite di 30 km/h. E impone anche un controllo della velocità con il posizionamento di autovelox: dapprima saltuariamente, dallo scorso agosto con una postazione fissa”.

“La relazione tecnica, redatta dalla Icaro Progetti ed effettuata con carotaggi della struttura, smentisce le tesi del Comune e anzi, invita a spostare il limite da 30 a 50 km/h. E così, oltre al danno di una struttura carente per la città di Palermo, la beffa di un limite di velocità non necessario. Nel frattempo, quanti verbali sono stati elevati ai palermitani? Quante sanzioni sono state notificate senza che realmente ve ne fosse bisogno? Quanti automobilisti sono stati costretti a pagare una sanzione ingiusta? Adesso sarebbe giusto che il Comune restituisse queste somme, frutto di indicazioni sbagliate e di scelte ancora più sbagliate. Alla fine ad andarci di mezzo come al solito sono i palermitani“, conclude Gelarda.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Da donna Sarina c’è Nino Alibrandi (Cisl), il sindacalista operaio figlio di vittima di mafia: “Messina ha perso la memoria” CLICCA PER IL VIDEO

Il segretario generale della Cisl di Messina si racconta a donna Sarina. Nato in periferia, operaio metalmeccanico, il papà è stato ucciso della mafia

BarSicilia

Bar Sicilia, a Capaci per ricordare Falcone e le vittime di mafia. Con Valeria Grasso fatti in esclusiva CLICCA PER IL VIDEO

Sono passati 31 anni dalle stragi mafiose, e il 23 maggio si ricorderanno le vittime che per tutta la loro vita si sono dedicate alla lotta contro Cosa Nostra con spirito di abnegazione.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.