Condividi

Palermo, Ponte Corleone chiuso ai mezzi pesanti: caos in viale Regione Siciliana

martedì 12 Gennaio 2021
Viale Regione Siciliana, limite 30km/h
Viale Regione Siciliana, limite 30km/h

Il Comune di Palermo sembra essersi svegliato dal “letargo” e decide di applicare finalmente l’ordinanza del 2019 che vieta il transito sul ponte Corleone ai veicoli “il cui singolo asse abbia peso maggiore a 11 tonnellate, e comunque di peso complessivo a pieno carico maggiore di 32 tonnellate”. 

Da ieri tir, pullman e altri mezzi pesanti vengono bloccati in viale Regione Siciliana da diverse pattuglie della Polizia Municipale, poco prima degli svincoli dell’Università, prima del Baby Luna. Obiettivo rendere sicuro il ponte che non versa in ottime condizioni di salute, come documentato dalle inchieste de ilSicilia.it, riprese pure da Striscia La Notizia.

“Il ponte di Corleone continua a non restare sicuro, anche se non ci sono pericoli immediati di crolli, così apprendo dagli uffici”. A dichiararlo il capogruppo della Lega a Palazzo delle aquile Igor Gelarda.

Da oggi traffico interdetto definitivamente ai mezzi pesanti, con tanto di cartellonistica stradale e controlli della Polizia Municipale. “I camion sono stati deviati, con un percorso estremamente lungo e farraginoso, all’interno della città provocando un peggioramento del traffico che ha superato i livelli di caos a cui eravamo purtroppo rassegnati. Mezzi pesanti che passeranno, tanto per capirci, da Corso Tukory, via Perez, via Giafar, corso dei mille, Piazza Torrelunga oppure via Montepellegrino già di loro infestate da un traffico inaccettabile. Purtroppo quando la parola programmazione non esiste nel vocabolario degli amministratori locali, i risultati sono questi. Forse la scommessa è quella di riuscire ad essere l’unica città d’Italia ad avere traffico anche durante il lockdown”, conclude Gelarda.

PURE GLI AUTOVELOX

Ma non solo stop ai mezzi pesanti. L’ordinanza del 28.11.2019 prevede il limite di velocità di 30 KM/H. Un limite in verità quasi impossibile da rispettare in una tangenziale urbana. E pochi giorni fa sono stati visti su entrambi i lati della Circonvallazione degli autovelox per farlo rispettare. Alcuni sui social accusano il Comune di voler far cassa, visto l’ammanco degli introiti derivanti dalla Ztl, attualmente sospesa.

Nel frattempo nemmeno l’ombra dei lavori tanto attesi. Si attende una possibile soluzione con un accordo tra Provveditorato alle opere pubbliche, ANAS e Comune di Palermo, come annunciato nei giorni scorsi dal deputato M5S Adriano Varrica.

Per i lavori relativi al raddoppio del Ponte, invece, la gara per l’affidamento dell’incarico di progettazione e direzione lavori è stata affidataalle ali stessi che hanno vinto il concorso di progettazione delle nuove linee tram.

LA NOTA DEL COMUNE

“Il consigliere Gelarda non perde occasioni per disinformare le cittadine e i cittadini di Palermo. Leggiamo infatti, con stupore, una nota con la quale si annuncia che il ponte Corleone da oggi ‘sia interdetto definitivamente al traffico di mezzi pesanti’. Non c’è alcuna modifica all’organizzazione della circolazione veicolare sul ponte la cui regolamentazione è stabilita dall’ordinanza 1447 del 28 novembre 2019”. Lo dicono in una nota congiunta gli assessori comunali Giusto Catania e Maria Prestigiacomo.
“L’unica novità – aggiungono – è rappresentata da una nota del dirigente del servizio mobilità urbana con la quale si comunicano al comando di Polizia municipale gli itinerari alternativi per i veicoli con massa superiore a quella prevista dall’ordinanza, al fine di posizionare una segnaletica aggiuntiva. Al consigliere sarebbe bastata una telefonata per evitare questa brutta figura. Per quanto attiene la sicurezza del ponte, dalle analisi fatte dai tecnici del provveditorato opere pubbliche e di Anas col supporto anche dei droni della Polizia municipale, non risultano nuovi problemi strutturali. Il Comune sta lavorando per risolvere le problematiche inerenti tutti i ponti della città, attraverso una procedura di avvalimento (una procedura per l’affidamento dei lavori, ndr) già avvenuto con il Provveditorato e la firma di un protocollo che dai prossimi giorni accelererà la realizzazione degli interventi”.

 

LEGGI QUI:

Palermo, svolta per il Ponte Corleone: vince la gara la stessa ditta delle nuove linee tram

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.