Condividi
L'annuncio

Palermo, termina l’attesa per il rinnovo di Segre: sarà rosanero fino al 2027

lunedì 8 Luglio 2024

Jacopo Segre resterà in maglia rosanero fino al 2027.

Prosegue dunque il viaggio del classe ’97 tra le fila del Palermo. Divenuta colonna portante del centrocampo del club di viale del Fante, con 72 presenze e 11 gol in due anni, il numero 8 rosa è al lavoro per convincere anche mister Dionisi. Il rinnovo, da mesi in contrattazione, finalizzato e limato nei dettagli con l’arrivo del tecnico toscano, è certamente un importante segnale in vista del prossimo campionato, nel quale i siciliani proveranno a vestire i panni dei protagonisti.

La società ha reso noto il prolungamento del contratto attraverso una nota: “Il Palermo F.C. comunica di aver prolungato il contratto di Jacopo Segre. Il centrocampista si è legato al Club di Viale del Fante fino al 30 giugno 2027. A Jacopo le congratulazioni da parte del City Football Group, del presidente Mirri e di tutta la famiglia rosanero“.

Proprio Segre si è presentato in conferenza stampa. A “inaugurare” il ritiro di Livigno era stato ieri Dionisi, oggi è toccato all’ex Torino. “La trattativa è stata lunga, non vedo l’ora di firmare. Sono grato e felice di aver sposato questo progetto. Ora devo ripagare la fiducia in campo. C’erano voci concrete ma non ho mai avuto dubbi per il rinnovo. Per me è un’occasione importante, voglio andare in Serie A col Palermo, perché se lo merita. Vorrei ripetere il numero di gol dell’anno scorso. Non ci si ferma mai, mi alleno per migliorare“.

È un’occasione importante avere un allenatore come Dionisi – ha aggiunto il centrocampista – ci sta trasmettendo la voglia di esprimere il nostro gioco. Adesso lavoreremo, abbiamo tanti giorni“. A Livignoci troviamo benissimo, la location è bellissima. È tutto super, lavorare ad alta quota ci fa bene. Il campo è molto bello, così come la palestra. Grazie a chi ci ha dato quest’opportunità“.

Segre ha risposto anche in merito al “caso Brunori”: “In questo momento abbiamo un solo capitano che è Brunori, si allena a mille all’ora. Matteo è un mio amico, gli voglio tanto bene, non sta a me decidere il suo futuro. Ogni giorno esprime la sua professionalità. È un punto di riferimento per noi“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.