Condividi

Parla la dottoressa violentata a Catania: “Sono sconvolta sia come donna che come medico”

venerdì 22 Settembre 2017
violenza donne

Beh sicuramente ho affrontato periodi migliori nella mia vita, sia come donna che come medico. Credo che una vicenda come questa non possa che ferire profondamente, indelebilmente sconvolgere una donna“.

Cosi’, a “Mattino Cinque”, la dottoressa della guardia medica di Catania rimasta in ostaggio di un 26enne, che l’ha aggredita, abusando di lei. “Sono profondamente sconvolta come donna – sottolinea -, ma anche tanto come professionista. Direi quasi umiliata. E la cosa che mi addolora terribilmente è il fatto che è  una vicenda che sta lacerando la vita di tutta la mia famiglia. Quello che mi spinge a parlare, in questo momento, va oltre l’indagine. Io sono qui perché voglio ribadire, per l’ennesima volta, che noi medici che ci prestiamo a lavorare la notte all’interno delle guardie mediche non possiamo essere più alla merce’ del primo malintenzionato che decide di farci del male. Abbiamo delle telecamere che praticamente sono a circuito chiuso, cioè sono ridicole.A che cosa servono? Solo ad avere delle prove se è successo un delitto la’ dentro? Basterebbe utilizzare dei mezzi come una telecamera… cioè ricollegare quelle telecamere invece di essere a circuito chiuso in un sistema con sorveglianza remota, cosa che abbiamo chiesto, implorato e che non c’e’ stato dato, sicuramente, non dico che avrebbe evitato l’aggressione. Però avrebbe limitato il danno, cioè immediatamente sarebbero arrivati i soccorsi. Io chiedo solo di fare il mio lavoro nel rispetto della mia e della dignità di medico, di tutti i medici“. Infine alla domanda se tornerà a lavorare all’interno della guardia medica, anche se fosse messa in sicurezza, risponde: “Forse, ma al momento non so dare una risposta“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.