Condividi

Paternò: finanziato il progetto di recupero delle Salinelle dei Cappuccini

sabato 30 Novembre 2019
Salinelle dei Cappuccini

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha illustrato il progetto di recupero e riqualificazione dell’area approvato dal governo regionale delle Salinelle dei Cappuccini, all’interno del territorio del comune di Paternò.

Era un impegno che avevo preso un mese fa, accogliendo l’appello lanciato dai giovani paternesi di Diventerà Bellissima, e l’ho mantenuto: le Salinelle, geosito di importanza mondiale, sara’ tutelato e valorizzato“.

All’incontro erano presenti il sindaco del centro etneo Nino Naso e i vertici dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania.

Negli scorsi giorni la giunta, su proposta del presidente, ha dato il via alla stipula di una convenzione tra la Regione Siciliana, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania e il Comune di Paternò, proprietario dell’area.

nello musumeci
Nello Musumeci

Sono previste azioni di ripristino, tutela e valorizzazione dell’habitat naturale delle Salinelle dei Cappuccini di Paternò, una zona naturalistica che rappresenta l’espressione di valori paesaggistici, parte integrante del patrimonio culturale regionale. La convenzione prevede, in particolare, la bonifica, la protezione e azioni di fruizione del sito per preservare le caratteristiche geologiche e tutelare la biodiversità.

Notevole rilievo viene dato alla sensibilizzazione della popolazione locale con eventi didattici. Prevista una grande ricaduta sul territorio con creazione di posti di lavoro per la gestione del sito e incremento del turismo naturalistico.

Il progetto mette in campo l’impiego di tecnologie innovative per creare un sistema di monitoraggio integrato Smart wireless in grado di attivare allarmi, a diversi livelli, sulla base di informazioni dei sensori terrestri e satellitari installati per monitorare l’alta vulnerabilità dell’area. L’intervento complessivo e’ di quasi un milione e mezzo di euro a carico della Regione, mentre la somma di 260 mila euro e’ assicurata dall’Ingv.

Il comune di Paternò metterà a disposizione i locali. “Dopo decenni di false promesse e passerelle – aggiunge il governatore – mettiamo finalmente al sicuro una delle aree più interessanti del Sud Italia. Lo facciamo con un accordo innovativo di carattere scientifico che mette in connessione la tutela di valori paesaggistici dell’Etna e dell’edificato storico-monumentale dell’area, con l’attività di studio, monitoraggio e divulgazione educativa dell’Istituto di geofisica e vulcanologia. Una buona prassi di cooperazione tra Regione ed enti di ricerca su cui il mio governo intende puntare e investire“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

Bar Sicilia, Pagana e le sfide del suo assessorato. “Chiarezza su CTS, parchi, balneari e Arpa. FdI? In atto confronto costruttivo” CLICCA PER IL VIDEO

Elena Pagana, assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, è l’ospite della puntata numero 225 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Pagana ha parlato della Cts, del futuro dei Parchi siciliani, di Arpa, balneari e, in quanto dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto il punto sullo stato di salute del partito guidato…

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.