Condividi

Piana degli Albanesi, il Comune stabilizza 47 precari dopo 33 anni

sabato 26 Giugno 2021

“Tante amministrazioni comunali si sono avvicendate nel corso di 33 lunghi anni e tante sono state le speranze disattese dei nostri lavoratori precari. La nostra Amministrazione ha voluto, ottenuto e garantito la stabilizzazione di 47 persone che hanno lavorato in condizioni di precariato per troppi anni. È stata comunicata in data 25 Giugno l’approvazione del programma di fuoriuscita dal ministero dell’interno. Siamo in amministrazione da 4 anni, e abbiamo trovato,  nel 2017, lo sconforto, la sfiducia e la disillusione dei nostri dipendenti comunali, in primis dei nostri lavoratori precari che attendevano invano 10 mesi di spettanze non retribuite. Abbiamo preso l’impegno di risolvere questo gap e lo abbiamo concretizzato, nessuno più è rimasto senza la dovuta retribuzione alla fine di ogni mese. Abbiamo garantito l’adeguamento ISTAT, inesistente per ben 12 anni ai lavoratori con contratto di co.co co. abbiamo rispettato ogni lavoratore e preteso impegno e costanza per arrivare insieme alla vittoria condivisa, la stabilizzazione di tutti i nostri precari storici.  Ci siamo riusciti grazie a costanza, competenza, impegno e lungimiranza”. Lo dichiara il Sindaco di Piana degli Albanesi, Rosario Petta.

Il Comune di Piana degli Albanesi ha versato per più di 10 anni in una condizione di totale disorganizzazione, assenza di prospettive future e impossibilità di portare avanti proposte e approvazioni degli atti propedeutici ad un risanamento economico.

Dal 2017 ad oggi tanto è stato fatto dal punto di vista economico-finanziario.
Sono stati concretizzati, proposti e approvati grazie alla giunta Petta tutti gli atti necessari affinché si possa dire che la vita economica dell’ente è in ascesa e l’equilibrio che si mira a rendere perfetto è frutto di duro lavoro e conoscenze, azioni e programmazione intense e che nulla lasciano al caso.

La stabilizzazione a cui la giunta comunale è approdata dopo l’approvazione del piano di fuoriuscita da parte del ministero dell’interno garantisce diritti e riconosce dignità lavorativa a ben 47 lavoratori, 22 co.co.co e 25 contrattisti, che potranno programmare il proprio futuro con una certezza in più. Importante il lavoro in sinergia con l’amministrazione comunale dei sindacati Cgil, CISL, Uil, CSA e Camera del lavoro di Piana.

“Essere protagonisti del miglioramento della qualità di vita e del raggiungimento dell’optimum lavorativo è per noi un immenso orgoglio, ci rende felici di proseguire nel lavorare per Piana e per i nostri concittadini” questo ciò che la Giunta Comunale esprime in un intervento condiviso.

Si stabilizzano 47 posti di lavoro e si assicura ad altrettante famiglie la fiducia nel futuro. Piana rimane in questo senso un esempio lampante di come un comune in piano di riequilibrio e che procede misurando con minuziosa attenzione ogni spesa, anche la più essenziale, possa essere garanzia dei lavoratori se gestito da una Amministrazione responsabile, corretta e estremamente operosa, Piana degli Albanesi Riparte veramente.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.