Condividi

Via Milo, più di un anno per un parere: l’assessore Falcone dichiara “guerra” a Roma

martedì 22 Settembre 2020

“Sarà un amaro ‘compleanno’ per il Trapanese e la Sicilia intera: un anno fa, il 24 settembre 2019, veniva inviato al Ministero dell’Ambiente il progetto di ripristino della tratta ferroviaria Palermo-Trapani via Milo, chiusa dal 2013. Ancora oggi attendiamo un semplice parere di non assoggettabilità, atto necessario per mandare in gara la ristrutturazione della linea. Ecco perché dopodomani, giovedì 24 settembre, ci ritroveremo alla stazione dismessa di Segesta, a un passo dallo straordinario sito archeologico, per una mobilitazione simbolica contro le pastoie della burocrazia che mortificano i cittadini e isolano i territori”.

Trapani-Palermo via MiloLo annuncia l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, in vista della manifestazione che si terrà il 24 settembre alla stazione ferroviaria di Segesta, in provincia di Trapani, alle ore 11. Lo scalo dismesso si trova lungo la diramazione “via Milo” della ferrovia Trapani-Palermo, in abbandono dal 2013. Il piano da 144 milioni per la riapertura della tratta affronta da tempo un lento iter autorizzativo ministeriale.

“Il Governo della Regione, i sindaci, i lavoratori, le forze produttive del Trapanese – aggiunge Falcone – chiederanno al Governo Conte di porre fine a questa tragedia infrastrutturale della Sicilia occidentale. Pensate che, a causa della chiusura della tratta, i treni fra Palermo e Trapani sono costretti a “scendere” fino a Castelvetrano e Mazara del Vallo prima di raggiungere i capoluoghi. Tutto ciò, da oltre sette anni, si traduce in inefficienza, disagi e nella spoliazione della mobilità del Trapanese. Saremo in piazza – conclude l’esponente del Governo Musumeci – per dare voce alle aspettative dei siciliani”.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.