Condividi

Politiche sociali, Scavone incontra distretti socio sanitari: “Welfare più efficace e vicino ai territori”

giovedì 17 Giugno 2021

Illustrare la riorganizzazione della governance e le nuove “linee guida”, approvate dal governo Musumeci, per formulare i Piani di zona 2021 con cui vengono programmati i servizi socio-assistenziali a valere sulle risorse del fondo nazionale delle politiche sociali. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro tra l’assessore regionale alle Politiche sociali, Antonio Scavone, insieme al dirigente generale del dipartimento Famiglia, Rosolino Greco, e i rappresentanti dei 55 distretti socio sanitari dell’Isola sul welfare e sull’efficacia della spesa, per quest’anno prevista in 35,7 milioni di euro.

«Abbiamo voluto un confronto diretto con i distretti socio sanitari e con i rappresentanti degli enti locali regionali – ha detto Scavone – al fine di illustrare il progetto che il governo Musumeci ha messo in campo per una più efficace politica del welfare in Sicilia».

Nel corso dell’incontro, Scavone ha anche illustrato i criteri con cui verrà riorganizzata la governance del settore.

«Previsto un cambiamento radicale – ha aggiunto l’assessore – Oltre al piano politico con il comitato dei sindaci, ci sarà un ufficio, relativo a ogni Piano di zona, composto da un referente istituzionale per ciascun Comune del distretto e un terzo livello con la “rete per la protezione e l’inclusione sociale” al cui interno sono previsti esponenti del terzo settore, dei sindacati e delle istituzioni, con il compito di affiancare il distretto nell’individuazione dei bisogni delle persone “fragili” e nella programmazione, gestione, valutazione e verifica delle misure necessarie a soddisfarli».

L’assessorato alle Politiche sociali si farà carico di un’assistenza diretta, volta a superare ogni criticità nella spesa dei fondi.

«È un progetto di assistenza tecnica diretta a supportare i territori – continua Scavone – che prevede il coinvolgimento di esperti nei settori giuridici, contabili, di monitoraggio o nella rendicontazione, che affianchi i distretti e li aiuti a superare ogni criticità che nel passato ha rallentato la spesa delle risorse assegnate».

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, differenziata: il futuro di Rap tra porta a porta e raccolta di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Traghettare Palermo verso il futuro attraverso una nuova visione della raccolta differenziata dei rifiuti. È l’obiettivo di Rap, l’azienda partecipata del Comune, rappresentata dall’amministratore unico, l’ingegnere Girolamo Caruso

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.