Condividi

Precari Asp Palermo, contratti prorogati e stabilizzazione avviata

mercoledì 2 Gennaio 2019
precari sanità asp palermo

E’ arrivata sul filo di lana la proroga dei contratti, scaduti il 31 dicembre scorso, dei 648 precari dell’Azienda sanitaria di Palermo. Come promesso qualche giorno fa il neo commissario Daniela Faraoni ieri ha siglato e pubblicato la delibera che prolunga il loro rapporto di lavoro per tutto il 2019. Mentre con la modifica del piano triennale del fabbisogno del personale sono state gettate le basi per l’avvio del processo di stabilizzazione. Si tratta, quest’ultimo, di un passaggio necessario per garantire il rispetto del tetto di spesa. Si comincerà con un bando per 94  posti di categoria A e B.

“Siamo molto soddisfatti – dice Enzo Munafò, segretario generale della Fials Palermo il commissario ha rispettato tutti gli impegni e riteniamo di essere sulla strada giusta per risolvere una vertenza ventennale. Abbiamo apprezzato la disponibilità dell’assessorato che ha convenuto sulla impostazione della commissaria, mostrando la volontà di mettere fine a questa esperienza di precariato per 648 lavoratori”.

Per il momento tutti i contrattisti continueranno a svolgere le mansioni finora svolte, ma l’azienda si riserva la facoltà di rivisitare l’organizzazione del lavoro. “I lavoratori – spiega Munafò – saranno sistemati ovviamente coniugando la nuova organizzazione del lavoro alle reali esigenze dell’azienda”. Il segretario provinciale aggiunto della Fials di Palermo, Giuseppe Forte fa rilevare che “le soluzioni per le stabilizzazioni non potranno che rispecchiare naturalmente le necessità dell’azienda. I 648 impiegati lavorano con contratti a tempo da quasi 30 anni e si occupano del Cup, dell’esenzione ticket, della registrazione fatture, elaborazione stipendi del personale, della medicina di base,  curando dunque le pratiche di un milione e 300 mila utenti. Per questo la loro attività è indispensabile all’interno dell’Asp”.

Alcuni di loro, un centinaio circa, potrebbero essere riqualificati in operatori socio sanitari. A tal proposito la Fials propone una soluzione che prevede la loro stabilizzazione, da qui al 2020, come personale amministrativo“L’assessorato – chiede la Fials – garantisca nel nuovo piano triennale delle assunzioni, per il personale che è ancora precario, l’aumento del limite fin qui imposto del 14% di personale amministrativo, ritenendolo così, come prevede la Madia, fabbisogno reale di personale, implementando la percentuale di tanto quanto basterà a stabilizzare in servizio la totalità degli attuali 648 contrattisti, la cui spesa è già prevista nel fabbisogno triennale”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.