Condividi

Salma tra formiche e sporcizia all’ospedale Civico di Palermo: intervento dei Nas

giovedì 11 Agosto 2022
pronto soccorso

Ha trovato la salma della suocera nella camera mortuaria dell’ospedale Civico a Palermo tra le formiche e la sporcizia. Ha contattato carabinieri e direzione dell’ospedale. Alla fine a rispondere sono stati i militari del Nas di Palermo che hanno eseguito un sopralluogo constatato le condizioni in cui si trovava la camera mortuaria che accoglieva diverse salme inviando la segnalazione alla Procura di Palermo.

È deceduta mia suocera. Portata in camera mortuaria all’ospedale Civico – dice Paola BorrusoLe salme erano in mezzo alla lordura invase dalle formiche. Ho dovuto togliere gli insetti dal viso di mia suocera, si erano infilate in ogni orifizio e vi risparmio la macabra descrizione. Ho contattato i carabinieri che mi hanno chiesto niente di meno che fotografare la salma invasa di formiche e portare le foto il giorno dopo per la querela. – aggiunge – Un ringraziamento invece devo farlo ai Nas, che prontamente hanno risposto alla mia telefonata, si sono premurati a contattare il Direttore Sanitario dell’Ospedale Civico Salvatore Requirez, irrintracciabile da noi poveri umani cui faccio appello per una gestione quanto meno più attenta, hanno fatto scattare i controlli, cui è seguita disinfestazione, fuori e dentro la camera mortuaria e mi hanno ricontattata per accertarsi del tutto. Siamo dunque usciti tutti fuori. Lo schifo che è stato trovato in ogni dove è stato indicibile. I bagni sporchi di rifiuti sacchetti neri dei deceduti con vestiti sporchi di liquidi organici e formiche all’attacco pure lì“.

Da parte dell’azienda ci rammarichiamo e ci scusiamo con i familiari – dice Maria Lucia Furnari, responsabile direzione medica di presidio del Civico –. Purtroppo con le alte temperature può accadere che i familiari consumando cibo e bevande attirino delle formiche. Noi regolarmente facciamo fare disinfestazione e sanificazione dei tutti luoghi dell’ospedale, compresa la camera mortuaria e facciamo la pulizia tre volte al giorno. Ho fatto mettere degli avvisi dove viene richiesto il consumo di cibo e bibite all’esterno della camera mortuaria e di evitare di portare fiori perché attirano soprattutto in estate le formiche. Fatti come quelli accaduti alla signora non devono accadere, sono inaccettabili“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.