Condividi

Sbarchi senza sosta a Lampedusa: oltre 190 migranti approdano sull’isola

mercoledì 1 Settembre 2021
coronavirus
FOTO ARCHIVIO

Sono 191 i migranti arrivati, con 7 diverse imbarcazioni, a Lampedusa durante la notte. Gruppetti che sono andati ad aggiungersi a quelli, altri 7 sbarchi con 128 persone, giunti ieri.

All’hotspot di contrada Imbriacola ci sono, al momento, circa 920 ospiti. A intercettare i barchini sono state le motovedette della Capitaneria e delle Fiamme gialle che hanno prima salvato, a 6 miglia e mezzo, 69 tunisini, fra cui 33 donne e 12 minori. Poi, a 13 miglia, è stato soccorso un barcone con 40 persone, fra cui 2 donne; mentre il pattugliatore della Guardia di finanza soccorreva altri 19 subsahariani, fra cui 2 minori e 6 donne.

A 10 miglia è stato invece agganciato un barchino con 26 tunisini e poi 5 migranti sono stati ritrovati sull’isolotto di Lampione e altri 20, fra cui 4 minori e 8 donne, sono stati intercettati a 7 miglia. Sono giunti, infine, direttamente a molo Madonnina, 12 tunisini che sono stati trovati direttamente sulla terraferma dai finanzieri.

Oggi 102 i migranti, ospiti dell’hotspot di Lampedusa, sono stati imbarcati sul traghetto di linea “Sansovino” che giungerà in serata a Porto Empedocle (Ag).

A scortarli, i carabinieri del dodicesimo reggimento Palermo. Nell’hotspot di contrada Imbriacola, dopo questo trasferimento, sono rimasti 819 ospiti. La prefettura di Agrigento, d’intesa con il Viminale, ha già disposto il trasferimento di altri 80 migranti con il traghetto di linea Cossydra che partirà in serata.

E’ in arrivo in rada, inoltre, la nave quarantena Azzurra sulla quale verranno imbarcati altri ospiti (il numero non è ancora definito) della struttura di primissima accoglienza.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.