Condividi

“Sempre più cani e gatti al posto dei figli”: scoppia la polemica sulle parole di Papa Francesco, la risposta di Oipa

giovedì 6 Gennaio 2022

L’inverno demografico continua ad affliggere Papa Francesco. Il Pontefice argentino, che dall’inizio del pontificato solleva periodicamente appelli all’Europa, e all’Italia in particolare, per l’incremento delle nascite, torna sul tema in udienza generale.

La meditazione su San Giuseppe gli dà il la per riflettere sulla paternità e sulla maternità.La nostra, denuncia, è una civiltà “dell’orfanità, un po’ orfana“, che denota “un certo egoismo“. Il ritratto è molto contemporaneo: “Si vede che la gente non vuole avere figli, molte coppie hanno al massimo un figlio, ma due cani o due gatti. I cani e i gatti prendono il posto dei figli. Fa ridere ma è la verità“, osserva. La genitorialità negata, insiste, “toglie umanità, e così la civiltà diviene più vecchia e senza umanità“.

L’invito è a risvegliare le coscienze: “Pensate ad avere figli e, se non potete avere figli, pensate all’adozione, è un rischio, ma è più rischioso non averne“. Sulle adozioni, Francesco sollecita direttamente le istituzioni: “Auspico che siano sempre pronte ad aiutare in questo senso, vigilando con serietà ma anche semplificando l’iter necessario perché possa realizzarsi il sogno di tanti piccoli che hanno bisogno di una famiglia, e di tanti sposi che desiderano donarsi nell’amore“.

Le parole del Papa non piacciono all’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa), che nota come il Papa abbia affrontato l’argomento ricevendo i rappresentanti di un circo che “usa animali di specie selvatiche come tigri, leoni ed elefanti, raffigurati nei suoi manifesti pubblicitari, tenendoli in cattività e addestrandoli per intrattenere un pubblico inconsapevole“.

È strano pensare che il Papa consideri l’amore nelle nostre vite limitato quantitativamente, e che dandolo a qualcuno lo si tolga ad altri“, commenta il presidente, Massimo Comparotto. “Forse il pontefice non conosce gli enormi sacrifici che i volontari sopportano pur di salvare vite altrimenti ignorate dalle autorità e dalle istituzioni, nonostante le leggi e i regolamenti prevedano che queste se ne debbano fare carico. È evidente che per Francesco la vita animale è meno importante della vita umana. Ma chi sente che la vita è sacra ama la vita al di là delle specie“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.