Condividi

Stagione 2019 al Teatro Antico: Parco di Naxos e Taormina Arte pronti alla sfida | Video interviste

giovedì 30 Maggio 2019

 

Guarda video interviste in alto

Taormina si prepara alla stagione estiva e ai grandi appuntamenti che caratterizzano l’offerta culturale nella capitale del turismo siciliano, con gli eventi al Teatro Antico che ancora una volta saranno un’attrattiva di livello internazionale.

Punto di riferimento per la proposta ai tanti visitatori che stanno già raggiungendo la Perla dello Ionio è la sinergia tra il Parco archeologico di Naxos-Taormina, diretto dall’architetto Vera Greco, e la Fondazione Taormina Arte Sicilia, guidata dal commissario straordinario Pietro Di Miceli.

“Siamo pronti ad affrontare la stagione turistica – dichiara ai microfoni de ilSicilia.it il direttore del Parco di Naxos-Taormina, Vera Greco – ed in quest’ottica stiamo mettendo in campo un grandissimo impegno che affrontiamo e onoriamo con forza e determinazione sia per il Teatro Antico di Taormina che per tutti gli altri siti, e dunque per Isolabella, l’area archeologica di Naxos ed anche Francavilla”.

“I nostri visitatori stanno trovando parecchie novità di rilievo  – aggiunge Vera Greco – come una nuova comunicazione, con la segnaletica rifatta completamente e una nuova comunicazione data dalla segnaletica che anche in questo caso è stata interamente rinnovata. Ed abbiamo anche attivato due biglietterie, una delle quali è attiva dall’accesso di via Bagnoli Croce e dunque dal sentiero di Goethe che si snoda nel paesaggio mediterraneo che ha stregato i viaggiatori del Gran Tour nell’Ottocento”.

“Il momento difficile per Taormina Arte è ormai alle spalle – evidenzia il commissario straordinario della Fondazione, Pietro Di Miceli -, il rilancio partirà subito da una straordinaria edizione del Festival del Cinema che avrà ospiti di livello mondiale e con un programma presentato a Cannes in conferenza stampa. Al Teatro Antico, in sinergia con il Parco archeologico di Naxos si stanno ultimando gli allestimenti”.

“Siamo presenti qui con il nostro consueto impegno e tra pochi giorni inizierà a Taormina anche la sistemazione dell’Odeon, con un progetto che darà lustro ad uno dei siti di maggiore pregio storico della città. Ricordiamo anche che nei giorni scorsi abbiamo inaugurato una mostra alla Casa del Cinema, che sarà patrimonio in comodato d’uso per 30 anni di Taormina Arte – aggiunge Di Miceli – Faremo tanti eventi nel corso di tutto l’anno per arricchire l’offerta culturale e dare modo ai turisti di incontrarsi e poter usufruire di un’attività di intrattenimento. La Fondazione Taormina Arte, forte anche dell’impegno e dell’esperienza del suo personale, adesso guarda ad un futuro importante, in linea con la prestigiosa storia di questo ente”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.