Condividi

Trans scappa nuda per strada. In fuga dal B&B “a luci rosse”

lunedì 27 Marzo 2017
trans

piazza S. OlivaUrla, schiamazzi, movimenti strani e il “solito” giro di prostituzione e trans. Come nel più classico dei cliché, piazza Sant’Oliva (storicamente rinomata per questo genere di attività) torna a far parlare di sé.

L’ultimo episodio questa mattina, quando una persona transessuale urlando a squarciagola è uscita da un portone della piazza, seminuda con addosso solo la biancheria intima. Le urla hanno catturato immediatamente l’attenzione di passanti e turisti seduti nei bar limitrofi.

Nel giro pochi minuti è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri, che ha raccolto le testimonianze dei presenti. A quanto pare, la trans di origine colombiana aveva affittato sabato scorso una camera in un B&b “improvvisato”, nel cuore della piazza, a due passi dal Politeama.

transNella notte tra ieri e oggi però,un continuo viavai di uomini e personaggi poco raccomandabili, le urla e le porte sbattute fino alle 3 di notte ha catturato l’attenzione dei vicini di casa.

Stamattina poi è sfociata la reazione della trans che, uscendo in intimo in strada, accusava il proprietario della camera di averla picchiata. L’uomo, dal canto suo, si è difeso dicendo di avere affittato la stanza due giorni fa, senza sapere che la colombiana volesse prostituirsi dentro il suo appartamento. E per questo motivo aveva deciso di cacciarla dalla sua proprietà perché non voleva avere nulla a che fare con il giro di prostituzione.

Sulla vicenda indagano i carabinieri che hanno portato tutti in caserma per verbalizzare le testimonianze e ricostruire i fatti. L’ipotesi di reato sarebbe di favoreggiamento della prostituzione.

Una vicina di casa in mattinata aveva avvertito il proprietario dell’insolito viavai di gente. «Ho comprato il mio appartamento nel 2005 e in tutti questi anni è la prima volta che assisto a fatti del genere – racconta la signora che ha chiesto di restare anonima – L’edificio è tranquillo e non ho mai notato niente di tutto questo. Il trans sosteneva di lavorare per il proprietario del B&b. Io non lo so e non posso dire che sia un favoreggiatore, posso solo dire che in tutti questi anni non è mai successo. Poi, per carità, le forze del’ordine faranno il loro dovere». 

Il proprietario della camera si difende sostenendo di essere ignaro dell’attività illecita che si sarebbe svolta nel suo b&b. E per questo motivo stamani sarebbe intervenuto per cacciare via la trans. Nella stanza accanto a quella della colombiana, anche quella di una brasiliana, assente al momento dell’intervento dei Carabinieri.

«Ho affittato sabato scorso la stanza a questa persona per una settimana. Stamattina la signora delle pulizie mi ha chiamato avvertendomi del fatto che era nuda in casa mia. A questo punto gli ho detto che doveva lasciare la stanza. Al primo campanello di allarme l’ho voluta mandare via, ma questa si è messa a urlare come una pazza, scendendo seminuda per strada. L’ho tirata dentro per la vergogna di non farla uscire in intimo per strada. Io favoreggiatore? Ma quando mai! Anzi dovrei essere apprezzato perché al primo segnale di attività illecita l’ho cacciata via di casa».

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Sicilia Jazz Festival, Garsia: “Modello per rinnovare il sistema musicale nazionale” CLICCA PER IL VIDEO

Il Sicilia Jazz festival si amplia sempre più e con grande risonanza nel Mondo… ma che dimensione ha il Jazz in Italia?

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.