Condividi
Il fatto

Violenza di gruppo a Palermo, la vittima del Foro Italico minacciata nel quartiere Ballarò

martedì 2 Aprile 2024

Minacciata con un coltello, trascinata dentro un’abitazione nel rione palermitano di Ballarò, mentre era in compagnia del suo fidanzato. E’ quanto ha raccontato ai Carabinieri la ventenne che lo scorso luglio era stata portata in un cantiere abbandonato e violentata da sette ragazzi, ora in carcere. Ad affrontare la ragazza sarebbero stati un giovane denunciato per un’altra violenza – di cui la vittima ha fatto il nome durante le deposizioni e che risulta indagatoe la madre di quest’ultimo, forse per costringere la ragazza a ritrattare le accuse.

Il fidanzato della giovane – secondo il suo stesso racconto – è stato immobilizzato e quando è riuscito a liberarsi è corso dai Carabinieri dove, dopo un po’, sono giunti anche la ragazza e i due aggressori. I Carabinieri stanno ancora indagando per ricostruire la vicenda, anche grazie alle telecamere di videosorveglianza. Per lo stupro di gruppo del luglio scorso è già stato condannato con rito abbreviato a otto anni e otto mesi l’unico minorenne del gruppo. Il 19 aprile è in programma l’udienza preliminare nei confronti degli altri sei componenti del branco.

Dopo la nuova aggressione nei suoi confronti, la mia assistita è stata portata in una località segreta per tenerla al riparo da ulteriori minacce“. Lo ha detto l‘avvocato Carla Garofalo, legale della ventenne vittima dello stupro di gruppo avvenuto nel luglio scorso a Palermo. La vicenda è stata confermata dalla legale della ragazza, che tuttavia non ha potuto incontrare la sua assistita proprio perchè è stata immediatamente portata via da Palermo per motivi di sicurezza. La giovane, subito dopo lo stupro di gruppo del luglio scorso, era stata inizialmente trasferita in una comunità protetta, ma dopo qualche tempo aveva fatto rientro in città, ospite di una zia.

La Procura di Palermo e la Procura dei Minori hanno aperto un’indagine per violenza privata a carico del minorenne e di sua madre che sono stati denunciati dalla ragazza palermitana che a luglio scorso aveva raccontato di essere stata vittima di uno stupro di gruppo. La giovane donna qualche mese prima dello stupro, aveva raccontato di aver subito un altro tentativo di violenza sessuale da parte di un ragazzo e di essere riuscita a fuggire spruzzando dello spray al peperoncino contro l’aggressore.

Dalle parole della ragazza è nato un procedimento penale a carico del minorenne. Ieri, secondo il racconto della vittima, il ragazzino e sua madre avrebbero cercato di farle fare marcia indietro minacciandola e trascinandola dai Carabinieri. Sulla vicenda, ancora tutta da chiarire, è stata aperta un’indagine che ipotizza il reato di violenza privata.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Chi spaccia il crack vende morte ai ragazzi” CLICCA PER IL VIDEO

Seconda parte dell’intervista de ilSicilia.it a Francesco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. L’importanza delle strutture nei quartieri delle città, le proposte dal basso e le iniziative legislative sul tema della tossicodipendenza.

BarSicilia

Bar Sicilia, Di Sarcina e la rivoluzione dei porti del mare di Sicilia Orientale CLICCA PER IL VIDEO

Dal Prg del porto di Catania ai containers ad Augusta, passando per lo sviluppo di Pozzallo e l’ingresso di Siracusa nell’AP, il presidente Di Sarcina spiega obiettivi e progetti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.