Condividi

Violenza sulle donne, giovedì assemblea a Palazzo delle Aquile. Si ricorda anche Tiziana Cantone

martedì 31 Gennaio 2017

Giovedì 2 febbraio alle ore 17.30 presso l’aula Rostagno di Palazzo delle Aquile si terrà una assemblea per discutere il tema della violenza maschile sulle donne. Attraverso un tam tam mediatico realizzatosi sulla piattaforma di facebook, è nata l’idea di un momento di condivisione e discussione fra donne sull’argomento convinte che la gravità dello stato di cose attuali necessiti di una presa di coscienza e dunque una presa di parola delle donne stesse.

Nell’assemblea si ricorderà anche, come indicato nel manifesto, il suicidio della trentaduenne napoletana Tiziana Cantone nel settembre scorso, in seguito alla pubblicazione online di video privati senza il suo consenso. Ci sarà spazio per ricordare come, spesso, la violenza maschile punti ad annientare ogni libera aspirazione o scelta di vita; il potere di sottomettere e dare la morte, di bruciare la donna come si faceva con le streghe, è ciò che l’ uomo ha esercitato in passato e continua ad esercitare tutt’oggi concependo la figura femminile come oggetto subordinato e da sopprimere nel caso qualcosa nella sua strategia di dominio non dovesse andare come previsto.

Da una parte i media raccontano continuamente di delitti passionali interpretando tali atti come commessi per “il troppo amore” o per condizioni specifiche alterate del maschio: ha perso il lavoro, hanno litigato, era sotto stress; dall’altra propongono costantemente pubblicità che usano il corpo delle donne come oggetto del desiderio maschile o angelo del focolare o, nel migliore dei casi, donna in carriera spietata che insegue il successo e tenta di ritagliarsi un posto di prestigio nella società dominata dai valori patriarcali.

Nulla potrà cambiare se noi stesse non iniziamo a innescare processi atti a modificare questa mentalità, questo modello maschile, queste relazioni in cui è evidente uno squilibrio di potere dettato dal patriarcato e da una diffusa indifferenza. Convinte che la violenza ci riguardi tutti da vicino e che non sia un fatto privato, che faccia parte del nostro modello sociale, di interazione, di regole secolari, di ruoli immutati e che sia utile e necessario parlarne insieme invitiamo ad accorrere numerose all’incontro“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.