Condividi

Zona industriale Catania, Mazzeo e Giuffrida (Ugl): “Zes speranza per un incremento occupazionale”

martedì 20 Agosto 2019
Zona Industriale Catania

Dopo anni di sofferenze e di gravi problematiche, sembra che alla Zona industriale di Catania qualcosa di positivo stia iniziando a muoversi“. A sottolinearlo è la Ugl di Catania, tramite le federazioni provinciali Metalmeccanici e Chimici, dirette rispettivamente da Angelo Mazzeo e Carmelo Giuffrida.

La maggiore attenzione profusa in questi mesi dalle istituzioni regionali e comunali nei confronti del sito produttivo etneo sta iniziando a mostrare i suoi frutti. E’ chiaro che ancora oggi i problemi sono innumerevoli, – sottolineano i due rappresentati sindacali – ma l’approccio operativo messo in campo fa ben sperare per la soluzione di questi con l’avvio di quegli interventi da tempo richiesti, a partire da quelli previsti nel “Patto per Catania”. Non ci dimentichiamo, infatti, che ancora oggi purtroppo ci sono strade da sistemare, il ponte sull’ottava strada da mettere in sicurezza, impianti pubblici per l’illuminazione da ripristinare e la videosorveglianza da completare, in un’area sempre più frequentata quotidianamente da migliaia di lavoratori delle aziende e delle imprese facenti parte dell’indotto“.

Abbiamo apprezzato i primi interventi effettuati ed il costante interesse verso tutte quelle ataviche emergenze, che negli anni abbiamo denunciato e che speriamo a breve possano essere definitivamente risolte a partire dalla mancanza dell’acqua in alcuni blocchi della zona industriale. Facciamo anche un plauso per le manutenzioni già effettuate,  – continuano Mazzeo e Giuffrida – ed auspichiamo che la macchina del ripristino non si fermi qui anche in funzione delle attività di prevenzione, come ad esempio quella relativa al rischio idrogeologico“.

Sono tutti piccoli spiragli di luce che ci fanno ben augurare per il rilancio del polo produttivo, così come un segnale di speranza forte è senza dubbio l’approvazione, da parte della Giunta regionale, della Zona economica speciale che, tra le altre, ingloba anche la zona industriale di Catania. Il nostro auspicio è che la lunga attesa, adesso, non venga interrotta da un’infinita crisi del Governo nazionale, ma che proceda a passo spedito nelle sedi romane preposte, perché per la nostra città metropolitana e per l’intera Sicilia rappresenta un indispensabile strumento di sviluppo e di incremento occupazionale“, chiosano i due rappresentanti dell’UGL.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.