Condividi

Ztl a Taormina, doppia ipotesi per il via alla sperimentazione

martedì 6 Settembre 2022

Doppio scenario all’orizzonte per la Ztl che l’Amministrazione di Taormina intende avviare prima della fine della legislatura. Dopo l’avvenuta aggiudicazione della procedura di gara, espletata mediante Rdo (richiesta di offerta) ora parte il countdown per quello che potrebbe essere un momento di svolta nel piano di circolazione cittadino. La casa municipale ora ha la possibilità concreta di attivare l’iniziativa che ha previsto un’intesa della durata di 12 mesi con la società che è stata l’unica a farsi avanti in questa occasione. L’impresa di Furnari (Messina) adesso avrà il compito di predisporre insieme al Comune le attività riguardanti i varchi elettronici e si farà carico anche della “rivoluzione” dei pass.

Si va, in tal senso, verso la revisione che da tempo era attesa in questo settore, con l’auspicata e non più rinviabile sforbiciata di un contesto nel quale si era arrivati ad avere in città circa 14 mila pass, persino un numero superiore a quello dei residenti effettivi che non raggiungono a Taormina quota 11 mila abitanti.

Adesso l’Amministrazione valuta due opportunità sull’avvio, attraverso una sperimentazione, della Ztl. Sfumata, ovviamente, l’opportunità di avviare il progetto in questa stagione turistica che volge alla sua fase finale, si pensa o al periodo di Natale o molto più probabilmente a quello poi di Pasqua del 2023. Difficilmente ci saranno i tempi e le condizioni per partire a Natale, quando comunque ad accezione di pochi giorni, la città rimane piuttosto “dormiente” in termini di presenze e non sarebbe, insomma, un test attendibile, è invece assai più fattibile la strada che porterebbe ad una sperimentazione della zona al traffico limitato a Pasqua, quando si ha l’avvio della stagione turistica e potrebbero essere subito verificate le situazioni che poi si dovranno applicare o meno in estate.

C’è da tenere conto che nel mezzo, a giugno, ci saranno le elezioni amministrative che decideranno la nuova Amministrazione di Taormina, ma l’esecutivo in carica pare intenzionato comunque a chiudere la legislatura gettando le basi per la chiusura del centro storico ai non residenti, consentendo l’accesso nel salotto cittadino soltanto ai residenti di Taormina con l’obiettivo di arginare l’afflusso insostenibile di auto che si verifica nella Perla dello Ionio e mette in grossa difficoltà la viabilità e condiziona la vivibilità del territorio. Da qui l’iniziativa da 32 mila euro che è stata portata avanti dall’assessore Graziella Longo ed è estata espletata dal Comando di Polizia locale, diretto da Agostino Pappalardo.

La ditta aggiudicataria, che come detto sarà incaricata di procedere anche alla revisione dei pass, potrà al più presto predisporre le operazioni di installazione, collaudo ed attivazione dei varchi elettronici, e l’impegno chiesto dall’Amministrazione all’impresa è quello di completare tutti questi passaggi entro i 30 giorni giorni successivi alla data del verbale di consegna del servizio. A quel punto sarà la Giunta a decidere quando scatterà l’operazione Ztl.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.