Condividi
La misura

A Favignana è vietato accendere fuochi: arriva l’ordinanza per prevenire gli incendi boschivi

martedì 4 Giugno 2024

A partire dal 15 giugno e per tutta la stagione estiva sarà vietato nelle isole Egadi accendere fuochi di ogni genere. Lo dispone un’ordinanza del sindaco Francesco Forgione, volta a prevenire il rischio di incendi boschivi e a garantire la sicurezza del territorio comunale.

La misura, che resterà in vigore fino al 15 ottobre, prevede le seguenti disposizioni:
1. È severamente vietato accendere fuochi di qualsiasi genere.
2. È proibita la combustione dei residui vegetali agricoli e forestali, inclusi sfalci, potature e ripuliture in loco.
3. È vietato gettare dai veicoli o abbandonare sul terreno fiammiferi, sigari, sigarette e qualsiasi altro materiale acceso o incandescente.
4. È vietato, in prossimità di boschi, terreni agricoli, lungo le strade che costeggiano aree con vegetazione facilmente infiammabile, parchi e pinete urbane ricadenti all’interno del territorio comunale, l’uso di apparecchi a fiamma libera o elettrici che producano faville, fumare, gettare fiammiferi, sigari, sigarette o compiere altre operazioni che possano generare fiamma libera o creare pericolo di incendio, esercitare attività pirotecnica e accendere fuochi d’artificio senza le necessarie autorizzazioni.
5. I proprietari o gestori di fondi rustici, aree verdi urbane e agricole, villette, stabili con annesse aree a verde, cantieri edili e stradali, strutture turistiche, artigianali e commerciali devono effettuare opere di pulizia e bonifica per eliminare elementi che possano rappresentare fonte di incendio, con particolare attenzione alla vegetazione secca e ai rifiuti.
6. La sterpaglia e la vegetazione secca nelle vicinanze delle strade pubbliche e private devono essere eliminate per una fascia di rispetto di almeno 10 metri, estesa a 20 metri per i proprietari o gestori di campeggi, villaggi turistici, agriturismi, alberghi e strutture ricettive.
7. Gli Enti pubblici proprietari o responsabili di aree e strade devono mantenere pulite le banchine e le scarpate delle vie di comunicazione.
8. Nei lavori di pulizia devono essere preservati gli alberi vitali e gli arbusti con funzione produttiva, ornamentale o di protezione del suolo.
9. I concessionari di impianti esterni di GPL e gasolio devono mantenere sgombra e priva di vegetazione l’area circostante al serbatoio per un raggio di almeno 10 metri.

Le violazioni saranno punite con sanzioni amministrative pecuniarie. In caso di inottemperanza, sarà inoltrata denuncia all’Autorità giudiziaria.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.