Condividi

Accoglienza immigrati, la Sicilia prima regione in Italia per numero di “sprar”

venerdì 16 Novembre 2018

Sicilia regina dell’accoglienza: l’Isola è la prima regione d’Italia per quanto concerne i posti attivi negli Sprar (il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), che arrivano a sfiorare quota cinquemila. Un primato che in Trinacria si conferma, come emerge dal Rapporto annuale Sprar presentato all’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni.

In Sicilia, dunque, a giugno 2018 si registra il numero più alto di posti attivi negli Sprar rispetto alle altre regioni d’Italia: 4.839 per la precisione. Al secondo posto, in questa speciale classifica, si piazza il Lazio con 4.467 persone che hanno usufruito del servizio Sprar. Distaccate le altre regioni: la Calabria, con 3.717 immigrati, la Puglia, con 3.459 persone, e l’Emilia Romagna, con 3.038 richiedenti asilo. Ma è guardando in basso alla classifica che le sproporzioni oltre lo stretto si fanno rilevanti: se, infatti, era prevedibile che la Valle d’Aosta potesse registrare una cifra minima di posti attivi (soltanto 25), più sorprendenti risultano i numeri di altre regioni decisamente più grandi, come la Basilicata (625 posti attivi) o l’Abruzzo (694).

La rete Sprar, in tutta Italia, è formata da 877 progetti territoriali di accoglienza, mentre i comuni che li riguardano sono 1.825. I posti di accoglienza sono 35.881, di cui 3.500 per minori stranieri non accompagnati e 734 per persone con disagio mentale o disabilità. Durante il 2017 i beneficiari sono stati 36.995, sebbene i posti disponibili fossero soltanto 31.340.

La scure sugli Sprar potrebbe però arrivare con il Decreto Sicurezza, fortemente voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. Con il provvedimento legislativo, infatti, vengono stabiliti una serie di limiti per poter accedere agli Sprar, con l’apertura ai soli titolari di protezione internazionale e ai minori non accompagnati. E anche sulle risorse finanziarie è stato previsto un taglio considerevole.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, scuole, riscaldamenti e pulizia: dai minisindaci le segnalazioni alla II circoscrizione CLICCA PER IL VIDEO

Fotografare lo stato di salute delle scuole elementari della II circoscrizione di Palermo attraverso lo sguardo attento degli stessi alunni. E, allo stesso tempo, avvicinare i più piccoli alla politica, spiegando come funziona la macchina amministrativa.

BarSicilia

Bar Sicilia, Pagana e le sfide del suo assessorato. “Chiarezza su CTS, parchi, balneari e Arpa. FdI? In atto confronto costruttivo” CLICCA PER IL VIDEO

Elena Pagana, assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, è l’ospite della puntata numero 225 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Pagana ha parlato della Cts, del futuro dei Parchi siciliani, di Arpa, balneari e, in quanto dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto il punto sullo stato di salute del partito guidato…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.