Condividi

Annega un bimbo di 4 anni, tragedia sul litorale palermitano

giovedì 2 Giugno 2022

Tragedia sul litorale palermitano. Un bambino di 4 anni, Brian Puccio, e’ annegato nel mare della zona industriale di Termini Imerese, proprio davanti la centrale Enel e l’ex stabilimento Fiat chiuso ormai da anni. Il piccolo era con i genitori che a un certo punto sono stati richiamati dalle urla di alcune persone che lo hanno visto galleggiare in acqua a testa in giu’.

Qualcuno ha tentato di prestare i primi soccorsi in spiaggia ed e’ stato chiamato anche il numero di emergenza ma poi sono stati gli stessi familiari, viste le condizioni disperate del bimbo che era cianotico e non respirava, a trasportarlo al pronto soccorso dell’ospedale Cimino di Termini Imerese. Per oltre un’ora i medici hanno cercato in tutti i modi di rianimarlo ma non c’e’ stato nulla da fare. Quando i genitori e gli altri parenti hanno saputo che il piccolo Brian era morto in ospedale ci sono state scene strazianti di rabbia e disperazione. La famiglia Puccio vive nel quartiere palermitano di Brancaccio. Questa mattina avevamo deciso di trascorrere la giornata festiva, la prima della stagione con sole e un caldo estivo, andando in gita sulla spiaggia della zona industriale di Termini Imerese. Il piccolo Brian stava giocando in acqua quando e’ avvenuta la tragedia. I carabinieri, coordinati dalla procura di Termini Imerese, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto e di accertare eventuali responsabilita’ sentendo i genitori del bimbo, i parenti e gli amici che erano presenti in spiaggia. Gli inquirenti stanno anche ascoltando i testimoni che si trovavano nell’arenile e quelli che hanno prestato i primi soccorsi. La magistratura ha intanto disposto l’autopsia sul corpicino del bimbo per accertare le cause della morte.i trovavano nell’arenile e quelli che hanno prestato i primi soccorsi. La magistratura ha disposto l’autopsia.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.