Condividi

Arsenico e vecchi sospetti, la lunga scia di suicidi a Gela

martedì 14 Febbraio 2017
gela

Dopo l’ennesimo suicidio, avvenuto stamani a Gela (un ottico di 63 anni si è impiccato nel magazzino del suo negozio), la città si interroga per capire se si tratta solo di una casuale serie di episodi autolesionistici (una quarantina nel 2016 tra suicidi e tentati suicidi), o se invece vi sia un nesso con patologie cerebrali riconducibili all’inquinamento ambientale.

Petrolchimico GelaSotto accusa sono i metalli pesanti e l’inquinamento industriale legato a 60 anni di attività del petrolchimico. Uno studio sull’incidenza specifica di questo fenomeno non è stato mai fatto nell’area gelese, dove tuttavia, due campagne di ricerca dell’arsenico nel sangue e nelle urine, finanziate da Cnr e Regione Sicilia (la Sebiomag del 2008-2009 e la SePias del 2011) hanno permesso di accertare la presenza di tale metallo sul 25% di un campione di 500 persone individuato tra Gela, Butera e Niscemi. L’arsenico pericoloso è quello organico (non smaltibile con le urine) riscontrato sul 27% di 250 persone selezionate nello stesso campione. Tuttavia, se per alcuni studiosi e ricercatori, come il tossicologo Francesca Di Gaudio, “le neuropatie sono prevedibili in un’area ad alto rischio ambientale, come Gela”, per molti medici, tra cui Giuseppe Arancio, psichiatra, “i metalli pesanti possono causare danni organici al cervello ma non danni funzionali”.

“Un soggetto – spiega il sociologo Angelo Margiotta, del centro di salute mentale (Csm) di Gela – può decidere di suicidarsi per mille motivi, indipendentemente dal danno biologico che i metalli pesanti possono aver causato al suo cervello”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Ragusa, pista di atletica da 1,5 miliardi di lire nel degrado: mai utilizzata CLICCA PER IL VIDEO

L’ennesima cattedrale nel deserto. Ce l’avete segnalata voi, attraverso il numero WhatsApp 378.083 5993. È la pista di atletica di contrada da Montecalvo, a Vittoria, in provincia di Ragusa.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.