Condividi
le interviste

Caro benzina, esistono app che ti fanno risparmiare?

mercoledì 11 Gennaio 2023

Tra i numerosi rincari, sono quelli sulla benzina a pesare più di altri sui consumatori. Sul web circolano diversi “metodi” per cercare di risparmiare ma, nel ventunesimo secolo sono le app a dare una risposta su come fare. Ebbene sì, esistono delle app in grado di farti risparmiare sul costo della benzina. Non con buoni sconto o punti a premio, bensì con una vera e propria comparazione sul territorio in grado quindi di trovare per te la pompa di benzina più economica nel raggio di kilometri.

 

Ma quanto sono affidabili veramente queste app? Funzioneranno davvero come promesso? Noi de ilSicilia.it abbiamo intervistato  Antonietta, un’utente assidua di queste app per sapere quali sono i pro e i contro.

Come è venuta a conoscenza di queste app?

“Credo di aver letto qualcosa sui social qualche tempo fa, nello specifico quando hanno iniziato ad essere più alti i prezzi della benzina. Cercando, alla fine mi sono trovata davanti una serie di app, alcune molto più convincenti di altre. Ne ho individuata una che fa proprio al caso mio.”

Come funziona nello specifico?

“Innanzitutto puoi impostare se la tua auto va a diesel o benzina. Si può cercare in 2 modi diversi: o per pompe di benzina più economiche, o per pompe di benzina più vicine al luogo in cui ti trovi. Questo secondo me è il metodo più indicato perché spesso capita che cercando di risparmiare magari 10 cent al litro, finisci invece per sprecare benzina cercando per kilometri e kilometri il distributore che ti sembra più conveniente.”

Sono sempre precise?

“Sì, sono sempre aggiornate e precise. Qualora non lo fossero l’app le segnala in “grigio”, fino ad un prossimo aggiornamento. Tu stesso puoi contribuire a migliorare l’app, aggiornandola con i nuovi dati che hai raccolto.”

Quindi non le è mai capitato che il dato dell’app non coincidesse con quello effettivo della pompa di benzina?

“Assolutamente no. Quando il dato non ha aggiornamenti per lunghi periodi di tempo, l’app decide di oscurare i dati sulla pompa, segnandola per l’appunto in “grigio”. Mi è capitato una volta con il mio distributore “preferito”, ovvero quella che so avere i prezzi più bassi nella mia zona, ed a quel punto sono stata io stessa ad aggiornarla.”

L’app le invia delle notifiche quindi?

“Sì, il 31 ad esempio mi è arrivata una notifica che avvisava di fare il pieno entro la mezzanotte, poiché sapeva dei prossimi rincari, quindi mi sono precipitata lì. Non sono stata l’unica ad avere questa idea perché ho trovato la coda.”

 

 

Tra gli intervistati comunque c’è anche chi sostiene che l’app non sia sempre costantemente aggiornata. Per queste ragioni la sua accuratezza va di pari passo con le ultime modifiche apportate direttamente dagli utenti, che devono sopperire alle mancanze dell’applicazione.

Ma perché queste differenze di prezzo?

Queste flessioni sul prezzo possono dipendere da tanti fattori, dal marchio della benzina, al gestore, fino alla posizione della stesso distributore. Perché uno stesso marchio ha 2 o più prezzi differenti nella stessa città? Uno dei fattori determinanti è sicuramente l’affluenza di veicoli nell’area in cui si trova quel distributore. Nei punti più trafficati il prezzo tende a essere più alto mentre, nei luoghi meno trafficati, i costi si riducono sensibilmente.

E a Palermo? Quali sono i distributori meno cari?

Ad oggi 11-01-2023 la più economica è una pompa di benzina di viale Strasburgo 1.815  euro al litro. Seguono poi i distributori in via Leonardo Da Vinci a 1.824 /L e in via Messina Marine a 1.829 /L. In Sicilia, la provincia di Palermo perde il confronto con la città di Catania per quanto riguarda i prezzi della benzina. In via Piazza Ungheria, il prezzo della benzina è fissato a 1.789 /al litro. Si tratta infatti del prezzo più competitivo tra le province siciliane.

In conclusione

Risparmiare sul prezzo del carburante  può essere, almeno su internet, più facile di quanto si pensi. Se un tempo il passaparola era  l’unico modo per conoscere i distributori con i prezzi meno cari in città, oggi basta un “click” e la tecnologia ci viene subito in aiuto.

Ci saranno altri modi per risparmiare? Seguiteci per altri aggiornamenti!

 

 

 

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.