Condividi
L'operazione

Catania, rafforzati i controlli nel quartiere San Berillo: due denunce e cinque sanzioni

lunedì 12 Febbraio 2024

Nell’ambito delle attività di prevenzione generale, la Polizia di Stato ha predisposto articolati servizi di controllo del territorio, finalizzati al contrasto della criminalità diffusa e di ogni forma di illegalità, con particolare attenzione per i quartieri più disagiati e degradati della città.

Con queste finalità gli agenti del Commissariato centrale e del reparto prevenzione crimine della “Sicilia Orientale”, con il supporto operativo di unità cinofile della Questura, di pattuglie della Polizia locale e di personale dell’Enel, hanno eseguito una capillare perlustrazione del quartiere di San Berillo vecchio e delle sue vie.

In particolare, le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, impegnate in posti di controllo istituiti in strategici punti di accesso al quartiere, hanno fornito una cornice di sicurezza all’operato del personale del Commissariato e delle unità cinofile impegnate nella ricerca di sostanze stupefacenti occultate in anfratti murari, tipica modalità di spaccio finora registrata.

All’interno del rione, grazie all‘ausilio del personale dell’Enel, sono stati effettuati mirati controlli finalizzati a verificare la regolarità degli allacci elettrici nella zona, riscontrando, in un caso, un allaccio abusivo alla rete pubblica in via Carambia, realizzato tramite un cavo “volante” che alimentava un locale chiuso all’esterno con un lucchetto. L’attività esperita nell’immediatezza dei fatti ha permesso di individuare il proprietario dell’immobile – un 47enne – e di denunciarlo per il reato di furto di energia elettrica.

Nel corso del servizio, gli agenti del Commissariato hanno fermato un cittadino straniero privo di documenti che, a seguito di approfonditi accertamenti, è risultato irregolare sul territorio nazionale e già destinatario di ordine di espulsione dell’ottobre 2023 con il quale gli veniva intimato di lasciare il territorio nazionale entro sette giorni, ordine al quale non aveva ottemperato. L’uomo – un 56enne – è stato, pertanto, denunciato in quanto inottemperante al predetto decreto di espulsione ed accompagnato all’ufficio immigrazione, dove, al termine di ulteriori accertamenti, è stato adottato un ulteriore provvedimento di allontanamento.

Complessivamente nel corso del servizio sono state identificate 135 persone, controllati 61 veicoli ed elevate svariate sanzioni al codice della strada, in particolare per guida senza casco e mancanza di copertura assicurativa.

Nel corso delle attività di pattugliamento, i poliziotti, transitando su piazza Turi Ferro, hanno sorpreso tre persone intente ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivamente. I tre – un sudanese 40enne, un bulgaro 39enne ed un siracusano 39enne – sono stati sanzionati ed allontanati dalla piazza.

Sono state, infine, eseguite verifiche amministrative su quattro esercizi pubblici, due dei quali sanzionati per occupazione abusiva di suolo pubblico e carenze igienico- sanitarie.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Lombardo a Bar Sicilia: “Autonomia sfida da cogliere, con la Lega patto federativo” CLICCA PER IL VIDEO

Dall’autonomia differenziata ai precari equilibri tra partiti. Ospite della puntata di Bar Sicilia è l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, fondatore e leader del Movimento per le autonomie

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.