Condividi

Collaboratori scolastici: dopo 20 anni di precariato, ex Lsu di Palermo verso la stabilizzazione

giovedì 5 Ottobre 2017

Buone notizie per i collaboratori scolastici impiegati presso le cooperative ex Lsu del Comune e della Provincia di Palermo. Dopo 20 anni di precariato, un altro importante passo in avanti è stato compiuto verso la loro stabilizzazione all’interno degli organici della scuola. È quanto emerge dal tavolo che si è tenuto martedì scorso a Roma presso la Direzione generale per le risorse umane e finanziarie del Ministero dell’Istruzione.

Erano presenti, tra gli altri, il sottosegretario di Stato al Miur, Vito De Filippo, il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale Sicilia, Marco Anello, l’assessora alla scuola e al lavoro del Comune di Palermo, Giovanna Marano, e le rappresentanze sindacali di Cisl, Uil e Cobas.

Nel corso dell’incontro il sottosegretario De Filippo ha comunicato la formalizzazione, da parte della ministra Fedeli alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, di una proposta di internalizzazione di questo personale. Si tratta di una quota di 350 posti, ad oggi accantonati come organico di diritto dei collaboratori scolastici per la provincia di Palermo, a partire dal prossimo anno scolastico. Un numero inferiore ai 519 lavoratori delle cooperative.

Per questo, si procederà ad una selezione sulla base di una serie di criteri che verranno individuati in una conferenza di servizi che verrà presto convocata dal Miur e alla quale prenderanno parte le altre amministrazioni coinvolte, ovvero il Comune di Palermo e la Regione Sicilia. Della graduatoria faranno parte anche i lavoratori non rientranti nella quota prevista dal Miur, per i quali tuttavia è stata garantita la stabilizzazione.

“Un passo avanti quello compiuto nel tavolo al Miur – dichiarano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessora Marano che avvicina un percorso di stabilizzazione necessario a salvaguardare qualità del servizio e garanzie alle collaboratrici e ai collaboratori scolastici da anni coinvolti in questa vertenza”.

Per Danilo Borrelli, segretario generale UilTemp Palermo “serve l’approvazione della norma, ma le azioni e l’impegno de ministero vanno nella giusta direzione, utile a chiudere una esperienza di precariato ventennale”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Turano: “Trapani rivendichi l’orgoglio di esprimere i suoi rappresentanti” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale a tutto campo a Bar Sicilia

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.