Condividi

Comune di Palermo, Orlando ci riprova: Sala e Martorana nuovi assessori

lunedì 26 Aprile 2021

Un consigliere comunale già al suo secondo mandato e un volto nuovo, un tecnico. La giunta Orlando ha due nuovi assessori: l’ingegnere Toni Sala e Cettina Martorana, dottore commercialista. Prendono il posto dopo l’addio, tra le polemiche degli assessori di Italia Viva, Toni Costumati e Leopoldo Piampiano

Sala, consigliere comunale del gruppo Avanti insieme, eletto con 1.163 voti nella lista Palermo 2022 , si occuperà di Patrimonio, Servizi cimiteriali, Beni confiscati, Cimiteri, Igiene pubblica e Diritti degli animali. A Martorana, consigliera dell’Ordine dei commercialisti e presidente del collegio dei sindaci della Sispi, invece, è stata affidata  la delega alle Attività produttive. Verde e Reset, tornano invece all’assessore Sergio Marino che con la delega ai rifiuti avrà nuovamente in mano l’intero pacchetto decoro urbano.

Il neo assessore al Patrimonio, manterrà la carica di consigliere comunale e l’adesione al gruppo civico. ” Faccio un appello – ha detto Sala- a tutti gli assessori e a tutti coloro che interagiscono con le mie deleghe. Serve un lavoro sinergico per mettere le basi per soluzioni ai problemi della città a nel breve, nel medio e anche nel lungo periodo. Rispetto all’emergenza sepolture, si tratta ormai di un problema strutturale. Dobbiamo lavorare per dare degna sepoltura a tutti. La task force predisposta per affrontare questa emergenza servirà a risolvere tutto in tempi brevi”

Cettina Martorana, è stata scelta invece per la sua esperienza nel mondo delle aziende e delle Attività produttive.  L’assessore sarà già chiamata oggi per un incontro alle 17,30 in Prefettura per un confronto tra commercianti e categorie per mettere le basi di un confronto costruttivo tra Amministrazione e commercio. Meno burocrazia, più fiducia. Questo l’obiettivo del neo assessore.

Rispetto alle scelte sui nomi, il sindaco Leoluca Orlando ha precisato che si è trattato di un’indicazione condivisa con il Pd, Avanti Insieme, Sinistra Comune e da alcuni consiglieri che fanno riferimento a Carlo Calenda.

Per il resto, il Sindaco ha ribadito che per il futuro della città si deve pensare a maggioranze ampie ma sul “modello Orlando “e non su quello evocato da Gianfranco Miccichè di un Grande Centro dei Moderati.

Intanto, serve ricompattare la maggioranza a Palazzo delle Aquile. Un nodo impellente tanto che il primo cittadino ha chiesto al Presidente del Consiglio, Totò Orlando di riunire i capigruppo per capire come si intenderà procedere dopo il caos dei giorni scorsi.

Orlando ha poi parlato dell’ordinanza divieto alcolici che resterà in vigore fino allo scadere della zona rossa e del futuro del Mezzogiorno in questi giorni in cui si deciderà il destino del Recovery Plan. “Ci aspettiamo – ha detto il sindaco- che ci siano le risorse aggiuntive che vadano a compensare la sperequazione tra Nord e Sud”

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.