Condividi

“Contiguo al clan Rinzivillo di Gela”, maxi sequestro da 15 milioni in tutta Italia

venerdì 1 Marzo 2019
dia

La Dia di Caltanissetta ha eseguito un sequestro di beni nei confronti di Rosario Marchese, 31 anni, originario di Caltagirone (Catania) e residente in provincia di Brescia, dove, attualmente, è sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Marchese è ritenuto dagli inquirenti soggetto contiguo al clan mafioso Rinzivillo di Gela (CL), operante sia a Roma che in tutto il territorio nazionale”.

Gli accertamenti condotti dal I Reparto Investigazioni Preventive della DIA avrebbero messo in evidenza, quello che gli investigatori definiscono “il repentino incremento di ricchezza di Marchese, ritenuto complessivamente ‘anomalo‘ rispetto alla dichiarata posizione reddituale, che è risultata sproporzionata anche in rapporto all’elevato tenore di vita, al consistente patrimonio immobiliare e, soprattutto, alla sua ascesa imprenditoriale concretizzatasi, in brevissimo tempo, con la costituzione, nel Nord Italia, di numerose società operanti in molteplici settori commerciali, risultate tutte direttamente o indirettamente a lui riconducibili”.

Il sequestro è stato eseguito dalla DIA di Caltanissetta in collaborazione con la sezione di Brescia e dai Centri Operativi di Milano, Torino, Padova, Roma e Napoli, e ha interessato beni per un valore stimato in oltre 15 milioni di euro: 11 società e 2 ditte individuali, con sedi a Brescia, Bergamo, Milano, Torino, Verona, Roma e Gela (CL), operanti nei settori della consulenza amministrativa, finanziaria e aziendale, della sponsorizzazione di eventi e del marketing sportivo, del noleggio di auto e mezzi di trasporto marittimi e aerei, del commercio all’ingrosso e al dettaglio di prodotti petroliferi, di studi medici specialistici, della fabbricazione di apparecchiature per illuminazione e della gestione di bar; una pittura del XVII secolo, del valore di circa sei milioni di euro; una holding con uffici a Milano in via Montenapoleone; una sala “Vip Lounge” presso l’aeroporto di Verona e una società di noleggio che gestisce, nello scalo, una flotta di vetture di lusso; una società con sede a Roma, che sponsorizza e partecipa a campionati monomarca di auto da competizione; 5 beni immobili e 50 rapporti bancari.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia, Dipasquale (Pd): “Fronte compatto contro il governo Schifani” CLICCA PER IL VIDEO

Due volte sindaco di Ragusa e deputato regionale del Pd, all’Ars dal 2012, Nello Dipasquale, è ospite questa settimana a Bar Sicilia.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.