Condividi
Le risorse

Dal Viminale fondi per contrastare l’abusivismo nelle spiagge: nove i Comuni siciliani in elenco

venerdì 7 Giugno 2024

Ammonta a un milione e 500 mila euro per l’estate 2024 il finanziamento messo a disposizione dal Viminale nell’ambito del progetto ‘Spiagge sicure’.

A beneficiarne saranno in totale 50 comuni costieri. Tra questi, nove sono siciliani: tre nella provincia di Messina (Milazzo, Letojanni e Gioiosa Marea), due in provincia di Palermo (Terrasini e Isola delle Femmine) e rispettivamente uno a testa per la provincia di Siracusa (Noto), Catania (Aci Castello), Agrigento (Licata) e Trapani (Castellammare del Golfo). A quest’ultimi spetteranno, dunque, circa 270.000 mila euro per sostenere iniziative di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti contraffatti.

I Comuni sono stati individuati sulla base delle presenze negli esercizi ricettivi secondo gli ultimi dati Istat e che presentano queste caratteristiche: non sono capoluoghi di provincia; hanno una popolazione non superiore ai 50mila abitanti, alla data dell’1 gennaio 2023; non sono stati destinatari di contributi nell’ambito di ‘Spiagge sicure’ 2023 e 2022 né per altre iniziative previste dal precedente decreto interministeriale 25 giugno 2021 di ripartizione delle risorse del Fondo sicurezza urbana per il triennio 2021-2023.

Gli enti locali ricompresi nell’elenco, che intendono richiedere il finanziamento, pari a un massimo 30mila euro per ciascun Comune, informa il ministero, dovranno presentare apposita domanda alla prefettura territorialmente competente corredata da una scheda progettuale che illustra nel dettaglio le misure di contrasto ad abusivismo commerciale e contraffazione di prodotti che l’Ente intende adottare, con l’indicazione di costi, aree interessate, mezzi e operatori da impiegare. Tra le azioni per le quali può essere assegnato il contributo c’è infatti l’assunzione di personale della Polizia locale a tempo determinato, prestazioni di lavoro straordinario da parte della stessa Polizia locale e l’acquisto di mezzi e attrezzature, oltre alla promozione di campagne informative

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.