Condividi

Falsificano testamento per impossessarsi del patrimonio, indagati moglie e figli del deceduto

martedì 15 Dicembre 2020

Avrebbero falsificato un testamento olografo, reso pubblico a un anno e mezza dal decesso di un noto professionista, Paolo Torrisi, con il quale il suo intero patrimonio è stato devoluto, direttamente e interamente, ai nipoti.

Inoltre la moglie e i figli avrebbero formalmente rinunciato all’eredità in modo da evitare che l’amministrazione
finanziaria potesse sostituirsi a loro e richiedere il reintegro della quota di legittima.

E’ l’accusa contestata dalla Procura di Catania, su indagini della Guardia di finanza, alla moglie Natala Marchese, e ai due figli del deceduto, Alessandro e Isidoro Torrisi.

I tre sono indagati per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Su richiesta dei Pm il Gip ha disposto il sequestro cautelare di sei appartamenti a Catania, a garanzia dell’assolvimento dei debiti tributari.

Le indagini, del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Catania e della Compagnia delle Fiamme gialle del capoluogo, sono nate da una verifica nello “Studio Torrisi s.n.c.” attivo nel settore della consulenza amministrativa e contabile alle imprese.

Dagli accertamenti sarebbe emerso un debito tributario in capo ai soci dello studio da 19 milioni di euro, comprensivo di maggiori imposte dovute, sanzioni e interessi.

Secondo la tesi della Procura, le ulteriori indagini, con riscontri dell’Agenzia delle entrate di Catania, hanno permesso di evidenziare che a seguito del decesso, avvenuto nel 2014, di Paolo Torrisi, già socio dello studio, la moglie e i due figli sono entrati in possesso di un importante patrimonio immobiliare.

Questo è costituito da sei appartamenti in città, che “costituiscono garanzia patrimoniale a favore dell’Erario per il pagamento del rilevante debito tributario” che, secondo l’accusa, i tre indagati avrebbero tentato di eludere con “un articolato sistema di frode“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il popolo del Reddito di Cittadinanza in rivolta a Palermo: “Meloni, non siamo parassiti” CLICCA PER IL VIDEO

Numerosi percettori del reddito di cittadinanza si sono riuniti per protestare contro la riforma del governo Meloni

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.