Condividi

Ferrovie, la Fit Cisl spinge per il biglietto unico. Verso l’accordo Regione-Trenitalia?

mercoledì 27 Giugno 2018
Biglietto unico integrato

Un biglietto unico della mobilità (ferrovie e trasporto pubblico locale) con possibilità di una prenotazione facile e globale; la revisione dell’offerta commerciale e dei tempi di percorrenza soprattutto nelle linee interne come quella di Ragusa, della Valle di Noto e di Trapani; l’ammodernamento e il rilancio degli impianti della manutenzione dei rotabili che circolano in Sicilia con il personale delle officine di Palermo, Messina, Siracusa e Catania.

Sono alcune delle proposte presentate oggi dalla Fit Cisl e da Cisl Sicilia nel corso dell’incontro “Il contratto di servizio tra la Regione e Trenitalia è arrivato sui binari siciliani” all’Astoria Palace di Palermo che ha riunito in un dibattito, dopo la firma del contratto di servizio tra la Regione Sicilia e Trenitalia, tutti i protagonisti del futuro trasporto ferroviario nell’Isola.

FIT CISL

“Ribadiamo all’assessore regionale ai Trasporti, al presidente della Regione e ai capigruppo parlamentari, quanto sia fondamentale il confronto con il sindacato per trovare quelle soluzioni strategiche e risolutive al trasporto ferroviario dell’isola”, affermano Amedeo Benigno, segretario generale Fit Cisl ,e Mimmo Perrone, segretario Fit Cisl Ferrovie.

Per la Regione è intervenuto l’assessore regionale Infrastrutture e Mobilità, Marco Falcone, che ha detto: “La Sicilia deve colmare un gap di diversi anni sulle infrastrutture ferroviarie, ora con la firma del contratto di servizio con Trenitalia e con un tavolo con Rfi che si riunirà il prossimo 4 luglio, contiamo di poter definire un cronoprogramma certo, affinché non si verifichino più i ritardi del passato, un cantiere aperto non può concludersi dopo 5 anni”.

Delicata invece, la questione relativa al Passante ferroviario di Palermo, con la Sis che ha deciso di non completare alcune opere, quali le fermate Kennedy-Capaci, Belgio e Lazio, oltre alla variante di Vicolo Bernava. Opere che dovranno dunque essere riappaltate, con altre notevoli perdite di tempo. «Domani – spiega Falcone – mi incontrerò con Fulvio Bellomo del Dipartimento Infrastrutture e parleremo coi vertici di Sis ed RFI per trovare finalmente una soluzione».

Entro agosto dovrebbe tornare il collegamento con l’aeroporto di Punta Raisi.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, assessore Cannella: “La luce e Santa Rosalia protagoniste del Natale 2022” CLICCA PER IL VIDEO

In un’intervista per ilSicilia.it l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Palermo, Giampiero Cannella, svela qualche anticipazione sul Natale 2022. E sulla Gam…

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.