Condividi
opere da 471 mila euro

Funivia di Taormina: ok agli appalti per la revisione trentennale

lunedì 19 Dicembre 2022

L’Azienda Servizi Municipalizzati di Taormina ha indetto tre gare d’appalto nell’ambito del piano di revisione generale della funivia Taormina-Mazzarò. Si tratta di interventi che rientrano nel contesto degli obblighi normativi imposti per il controllo e l’ammodernamento della struttura che collega su fune Taormina centro con la zona a mare e che, nel caso specifico, venne posta in attività nel 1993, quando i due grappoli da quattro cabine (otto totali) sostituirono il vecchio impianto.

Il piano in oggetto scatterà a gennaio e dovrà così avvenire allo scadere dei 30 anni di esercizio dell’impianto. L’Azienda Servizi Municipalizzati ha formalizzato tre determine inerenti procedure di gara per un ammontare complessivo di 471 mila euro.

Nel dettaglio Asm ha dato avvio all’iter per una procedura a evidenza pubblica per l’affidamento dei lavori di manutenzione per revisione generale ed esami della linea e delle vetture della funivia, per un importo stimato di 128 mila euro. Una seconda procedura concerne invece i lavori per la sostituzione del sistema di sicurezza di linea e implementazione telecamere, sempre nell’ambito della revisione dell’impianto, per 105 mila euro. Infine è stato previsto l’iter per ulteriori lavori ed esami delle stazioni motrice e rinvio e delle parti idrauliche e della modifica delle guide stabilizzatrici veicoli in stazione della funivia. In questo caso l’importo della procedura è di 238 mila euro.

A questo punto scatterà una vera e propria corsa contro il tempo per l’aggiudicazione di queste opere con le ditte partecipanti che avranno tempo entro il 5 gennaio per farsi avanti. La fase di aggiudicazione potrebbe concretizzarsi tra la fine di gennaio e la prima parte di febbraio. I lavori (la funivia intanto rimarrà aperta anche per le festività) necessiteranno di tempo per essere effettuati, servirà qualche mese e la funivia potrebbe riaprire al pubblico a stagione turistica già iniziata. La speranza è quella di essere pronti già per il week-end di Pasqua, tenendo conto nel 2023 la domenica di Pasqua è in calendario il 9 aprile ma non sarà semplice centrare questo traguardo.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, scuole, riscaldamenti e pulizia: dai minisindaci le segnalazioni alla II circoscrizione CLICCA PER IL VIDEO

Fotografare lo stato di salute delle scuole elementari della II circoscrizione di Palermo attraverso lo sguardo attento degli stessi alunni. E, allo stesso tempo, avvicinare i più piccoli alla politica, spiegando come funziona la macchina amministrativa.

BarSicilia

Bar Sicilia, Pagana e le sfide del suo assessorato. “Chiarezza su CTS, parchi, balneari e Arpa. FdI? In atto confronto costruttivo” CLICCA PER IL VIDEO

Elena Pagana, assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, è l’ospite della puntata numero 225 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Pagana ha parlato della Cts, del futuro dei Parchi siciliani, di Arpa, balneari e, in quanto dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto il punto sullo stato di salute del partito guidato…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.