Condividi

Giunta Schifani, bis per Cordaro?: “Mia esperienza a disposizione di FdI” CLICCA PER IL VIDEO

lunedì 3 Ottobre 2022
YouTube player

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La continuità del centrodestra in Sicilia e a Roma, e in testa il partito di Giorgia Meloni, potrebbe rivelarsi di buon auspicio. Dichiarazioni a freddo, alla fine di una campagna elettorale complessa, arrivano da Toto Cordaro, assessore uscente al Territorio e Ambiente del governo Musumeci.

Fornite a noi de ilSicilia.it, dopo la kermesse della BTE, a Capo d’Orlando. Ecco cosa ha detto Cordaro, da poco approdato in Fratelli d’Italia.

“Siamo riusciti ad allineare i pianeti. E’ una congiuntura politica straordinariamente rilevante per la città di Palermo, per la Regione Siciliana e per l’intero paese. Avere la possibilità di un modus operandi comune che mette in sinergia i due governi, regionale e nazionale, è un’occasione imperdibile. Quello del presidente Schifani sarà un governo in continuità, in molti casi, con quello di Musumeci del quale ho avuto l’onore di farne parte, ma anche migliorando alcuni aspetti. Sicuramente il momento politico e storico è difficile, ma i due esecutivi determineranno modalità di intervento e che daranno risposte concrete ai siciliani”.

Tema di discussione in questi giorni, ha a che vedere con i criteri da adottare ai fini della formazione del nuovo Esecutivo regionale, guidato dal neo governatore forzista Renato Schifani. Competenza tecnica ed esperienza politica non mancano se parliamo di Toto Cordaro.

“Mi sono affidato ad un grande partito, dove ci sono donne e uomini capaci di ricoprire ruoli sia a livello nazionale che regionale. E’ un tema aperto. La mia esperienza è a disposizione di Fratelli d’Italia e se poi il partito deciderà di fare in modo che ci siano esperienze che continuino, ne prenderò atto. per quanto mi riguarda sono in una fase di consuntivo”.

E quello dell’assessore uscente è un bilancio positivo, rispetto alla gestione della delega sul territorio e l’ambiente. “Rassegnerò il mio operato al presidente Schifani, quando convocherà gli assessori uscenti. Voglio ricordare alcuni atti che resteranno nella storia della nostra Sicilia. Ad esempio in tema ambientale, l’istituzione dell’Autorità di bacino, il primo Piano per la tutela della qualità dell’aria, la riforma epocale sull’urbanistica. Ricordiamo la legge regionale n.19 del 2020, a firma di Cordaro e Musumeci, che ha sostituito la legge 71/1978. Poi ci sono le leggi approvate sul riordino dell’edilizia, e un corpo forestale proiettato verso una funzionalità reale a tutela del nostro ambiente”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.