Condividi

Il Pd sceglie il suo segretario siciliano, fra nomi ufficiali e assi nella manica

martedì 11 Febbraio 2020

Sembra una partita già chiusa quella del segretario regionale del Pd, anche se al momento risulta un solo candidato ufficiale, Antonio Ferrante. Come si sa queste partite si giocano nelle stanze romane.

Proprio venerdì scorso si è tenuta una riunione dell’Areadem con il dominus Dario Franceschini e i suoi adepti siculi e, tra liti e riappacificazioni sarebbe venuta fuori una linea comune ossia quella della candidatura di Anthony Barbagallo. Sarebbe lui, infatti, il prescelto qualora le consultazioni fossero dedicate solo agli iscritti.

Vige la linea quindi di Alberto Losacco, il commissario inviato da Zingaretti a seguito del defenestramento di Davide Faraone, avvenuto qualche mese fa.

Il capogruppo del Pd all’Ars Giuseppe Lupo avrebbe provato a dissuadere Franceschini e Losacco per poter celebrare le primarie “aperte” nei gazebo con il massimo coinvolgimento della società civile.

Ma Lupo è al momento “azzoppato” a causa del suo rinvio a giudizio in merito al caso Saguto. Oggetto della vicenda sono i presunti illeciti commessi nella gestione di una serie di società sequestrate agli imprenditori Rappa e date in amministrazione giudiziaria a Virga, tra le quali la concessionaria Nuova Sport Car.

In questo clima, il Pd, che in Sicilia non gode certo di ottima salute, cerca di trovare la quadra attorno a un candidato che possa essere rappresentativo e rilanciare le sorti di un partito, che negli ultimi anni è stato sonoramente bocciato nelle urne. Il tutto, fra le macerie lasciate dall’era Renzi-Faraone, prima che il duo decidesse di abbandonare baracca e burattini e fondare “Italia viva” con i propri accoliti.

A dare un po’ di respiro, l’ossigeno che il partito sta recuperando dopo le elezioni regionali in Emilia Romagna, il cui esito ha provocato effetti a catena in tutto il Paese, fino alla Sicilia. Certo, nella vicina Calabria, il centrosinistra a guida Dem ha perso malamente, ma fra la terra di Trinacria e il “Continente” c’è di mezzo un mare di politica…

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, estate tutta da vivere a Giardini Naxos: turismo, eventi, cultura, arte CLICCA PER IL VIDEO

Con gli assessori comunali di Giardini Naxos Fulvia Toscano e Ferdinando Croce scopriamo sorprese ed eventi di un’estate da boom di turisti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.