Condividi

M5S, i grillini su scelta Floridia. Tutti soddisfatti? I commenti

venerdì 1 Luglio 2022

Fino a ieri Nuccio Di Paola era il favorito, in tarda serata il colpo di scena. A ilSicilia.it ha detto “Avevo dato la mia disponibilità. C’erano altri due nomi sul tavolo altrettanto validi, quelli del collega Sunseri e della collega Barbara e alla fine abbiamo fatto una sintesi e insieme a Giuseppe Conte si è scelto la Floridia – spiega Di Paola capogruppo del M5S all’Ars, che è anche referente regionale del M5S –  Io sarò accanto a Barbara e faremo di tutto affinché si possa ottenere un buonissimo risultato alle primarie”. 

Together (insieme), una parola che in inglese ne racchiude altre tre: to get there (per arrivare lì). Per arrivare a governare la Sicilia conosco un solo modo: tutti insieme a sostegno di Barbara Floridia”, così ha commentato Di Paola sul suo profilo facebookdopo la decisione del leader Giuseppe Conte di candidare il Sottosegretario al Ministero della Pubblica Istruzione,  Barbara Floridia alle primarie del campo progressista, il 23 luglio.

Nuccio Di Paola

Aspettative, ambizioni? Il capogruppo pentastellato a Sala d’Ercole risponde “Io sono convinto che quando ci si candida ad una carica così importante, non ci si propone per ambizione, ma ci si propone perché c’è un gruppo che ti sostiene. Penso che sia deleterio avere ambizioni personalistiche, quando si tratta di ricoprire un ruolo così importante. Sicuramente tantissimi colleghi e tantissimi cittadini mi sostenevano, ma probabilmente per tutto il lavoro che ho fatto e abbiamo fatto come gruppo durante questo periodo che comunque sostenevano la mia disponibilità, però dico che è altrettanto valida la figura di Barbara, io stesso la sosterrò in prima persona. Poi se all’interno c’era qualcuno che magari nutriva ambizioni personali questo è un altro discorso, ma ripeto: ad un ruolo così importante non non ci si autocandida, occorrono doti politiche e di coordinamento, di gestione. E poi ci devono essere i numeri dietro a tutto ciò. Faremo squadra”.

I deputati siciliani pentastellati sembrano essere tutti entusiasti della decisione a sorpresa dell’ex premier, ma tra le righe potrebbe leggersi qualche malumore, anche da parte di alcuni elettori del movimento 5 stelle che sui social hanno espresso dichiarazioni pro e contro.

Luigi Sunseri

Il candidato presidente per il M5S non sarò io. Il Presidente, Giuseppe Conte, ha scelto Barbara Floridia.
Oggi sono sereno. Credo di aver dato tutto e non mi sento di rimproverarmi nulla. Non vi nascondo che ci ho provato e ci ho creduto, più di chiunque altro. Sapete tutti quanto io abbia lavorato in questi anni per realizzare un sogno, quello del Movimento 5 Stelle: poter liberare questa Terra dalla malapolitica”. Questa è la riflessione sulla bacheca facebook del grillino Luigi Sunseri, compreso nella rosa dei nomi da candidare insieme a Di Paola, che abbiamo cercato di raggiungere telefonicamente.

“Non mi sono fermato un solo giorno e non si è mai trattato di una scelta dettata da mere ambizioni personali. Ho sempre agito per il bene della Sicilia, ascoltando le istanze dei cittadini e dei territori e provando a trovare soluzioni, per quanto potessi, non ricoprendo ruoli di governo. Ieri sera il Presidente Conte mi ha chiesto il massimo coinvolgimento e il massimo impegno a sostegno di Barbara e io gliel’ho promesso. Si apre un nuovo capitolo”, ha aggiunto Sunseri.

Giampiero Trizzino
Giampiero Trizzino

Giampiero Trizzino si dice essere “Contento, perché Barbara è un’amica con cui ho lavorato molto bene, su temi a me cari come la tutela dell’ambiente”. Perché non Sunseri o Di Paola?  “E’ riuscita a fare una buona sintesi nel nostro gruppo, sintesi tra i suoi temi – essendo insegnante si è occupata di formazione e scuola- e quelli dell’ambiente”. E Sui presunti malumori all’interno del movimento, “C’erano legittime ambizioni di Sunseri e Di Paola, ma è chiaro che alla fine questo nome ha messo d’accordo e sono soddisfatti, perché entrambi stimano Barbara. Poi il movimento, a livello regionale, era distribuito tra Nuccio Di Paola e Luigi Sunseri e questo non poteva essere di buono auspicio per la campagna delle primarie, e invece Barbara è una che soddisfa entrambi: è stata la soluzione migliore. Ho sentito Sunseri e Di Paola e non ci sono risentimenti”.

Parole molto positive anche dalle parlamentari Roberta Schillaci e Valentina Zafarana.

Roberta Schillaci

Mi fa piacere, innanzitutto, che la scelta sia ricaduta su una donna, ma a prescindere da questo, Barbara è una persona molto preparata, determinata e combattiva.  – sottolinea Schillaci E’ un’ottima notizia per il M5S e darà filo da torcere agli altri competitor del campo progressista per le primarie. Altra cosa importante, è che Barbara ha condiviso tante battaglie nel movimento in questi anni, perciò è accettata anche dalla base del movimento, per cui abbiamo già dei segnali di entusiasmo da parte dell’elettorato cinque stelle”.

Valentina Zafarana
Valentina Zafarana

“Chiaramente si tratta di un’ottima scelta. – dice Zafarana –  Il sottosegretario Floridia ha dimostrato di essere persona valida, competente e che ama profondamente la sua terra e ha contribuito per migliorarla grazie alle sue competenze, e pensiamo che possa dimostrare altrettanto anche per la Sicilia”.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.