Condividi

Mafia all’Arenella: intercettazioni inchiodano il fratello della vedova Schifani

mercoledì 19 Febbraio 2020

Sono alcune intercettazioni ad inchiodare Giuseppe Costa, arrestato ieri con l’accusa di associazione mafiosa nell’ambito dell’operazione della Dia sul clan dell’Arenella.

Costa è fratello di Rosaria, la vedova del poliziotto Vito Schifani ucciso nella strage di Capaci insieme al giudice Giovanni Falcone, che durante i funerali invitò i mafiosi “a inginocchiarsi e chiedere perdono“.

Il 7 agosto del 2016, nel corso di una conversazione captata grazie alla microspia piazzata nella Mercedes di Francesco Paolo Scotto, quest’ultimo ha un “chiarimento” con Costa sulla consegna dei soldi frutto delle estorsioni ai commercianti del quartiere, oggetto di una querelle con il fratello Gaetano, che in quel momento si trovava in carcere.

In un’altra intercettazione ambientale, all’interno del pub White club, il primo settembre del 2016, Gaetano Scotto, appena scarcerato, nel corso di una discussione con un suo nipote, parla delle persone alle quali è stata affidata, in sua assenza, la gestione della famiglia dell’Arenella. E oltre ai due fratelli fa riferimento proprio a Giuseppe Costa.

Quest’ultimo, come emerge dalle intercettazioni, sarebbe tra i responsabili della tentata estorsione ai gestori della discoteca “Il Moro”, uno dei locali più noti di Palermo. Scrive il Gip nell’ordinanza di custodia cautelare: “alla luce di tutti gli elementi sopra esaminati deve concludersi per la piena intraneità di Giuseppe Costa all’interno della famiglia mafiosa“.

LEGGI ANCHE

Mafia a Palermo: ecco le attività che pagavano il pizzo a Scotto

Mafia, arrestato il fratello della vedova Schifani: “Fedelissimo del boss Scotto”

Mafia all’Arenella, blitz della Dia, otto arresti: in manette i fratelli Scotto

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Di Sarcina e la rivoluzione dei porti del mare di Sicilia Orientale CLICCA PER IL VIDEO

Dal Prg del porto di Catania ai containers ad Augusta, passando per lo sviluppo di Pozzallo e l’ingresso di Siracusa nell’AP, il presidente Di Sarcina spiega obiettivi e progetti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.