Condividi

Mafia, fermati due uomini per la sparatoria allo Zen di Palermo

mercoledì 24 Marzo 2021

Due uomini sono stati fermati con l’accusa di tentato omicidio per la sparatoria avvenuta ieri nel quartiere Zen di Palermo. In carcere, su disposizione della Dda, sono finiti Letterio Maranzano 35 anni e Pietro Maranzano di 21 anni.

Secondo quando accertato dalla polizia avrebbero fatto parte di un commando composto da una decina di persone che ieri ha teso l’agguato alle vittime: Giuseppe, Antonio e Fabrizio Colombo. Tra i due gruppi ci sarebbe stata una lite qualche ora prima dell’aggressione. Ai due fermati è stata contestata l’aggravante di avere commesso il tentato omicidio con il metodo mafioso.

Il commando , che secondo gli inquirenti sarebbe vicino a clan mafiosi, avrebbe teso una trappola ai Colombo, attirati in strada per quello che doveva essere un chiarimento. Quando si sono accorti delle intenzioni della banda, che scesa dalle auto ha cominciato a sparare decine di colpi, i tre sono riusciti a fuggire prima a piedi poi in auto. Dopo l’agguato le vittime sono andate in ospedale. Giuseppe e Antonio, padre e figlio, hanno riportato ferite non gravi. Fabrizio è rimasto illeso.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.