Condividi
L'incontro

Mediterraneo cruciale per l’Europa, Razza: “Alimenta il Pil mondiale, Sicilia strategica per l’indipendenza energetica”

mercoledì 3 Luglio 2024

Sicilia, Mediterraneo ed Europa rappresentano un tutt’uno, cruciali l’uno per l’altra. In particolare l’Isola è terra di passaggio e di confine, punto di riferimento per gli scambi commerciali e la sua vocazione mediterranea non può che rappresentare l’esigenza di proporre soluzioni di rilancio, basate sulle identità locali e che possono imporsi come modello per un Europa più unita e aggregata.

Una questione ampia e che riguarda i siciliani molto da vicino, discussa durante gli study days del gruppo Ecr, alla quale ha preso parte il neo eletto al Parlamento europeo Ruggero Razza che ha presieduto la sessione di lavori sul Mediterraneo, che è sempre più centrale e con esso la Sicilia.

Il Mediterraneo è cruciale per l’Europa, ma perché?
“Parlano i numeri: in uno specchio d’acqua pari all’ 1 per cento della superficie marina globale transita il 20 per cento del traffico marittimo del pianeta che, in uno scenario di area mediterranea allargata, genera il 13,4 per cento del Pil mondiale”, ha spiegato in un post su Facebook l’ex assessore regionale alla Salute. E aggiunge: “Sono dati incontrovertibili che confermano anche l’importanza dell’azione condotta dal governo italiano che ha individuato nel Sud la piattaforma energetica naturale per emancipare gradualmente l’intera Europa da approvvigionamenti extracomunitari”.
All’interno di questo ampio contesto c’è la Sicilia al centro del Mediterraneo che torna a essere crocevia del mondo e di interessi internazionali importanti. La guerra in Ucraina ha confermato un’esigenza per il Sud fondamentale: l’autonomia energetica, con la possibilità per la Sicilia di fare da ponte di dialogo dell’Europa. Su questo fronte servono investimenti di miliardi di euro che potrebbero transitare nella Regione e che potranno dare all’Isola una centralità economica di cui si avverte da tempo la necessità.
“Se è vero che l’Italia è l’unica nazione Ue su cui transitano ben 5 metanodotti, con lo sviluppo dei giacimenti di Argo e Cassiopea, a largo delle coste siciliane, si segnerà – continua Razza –  una tappa importante per raggiungere quella indipendenza energetica di cui oggi non possiamo più fare a meno, soprattutto dopo l’aggressione Russa all’Ucraina”.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.