Condividi

Palermo: anziano paralizzato dopo una caduta, risarcito con 625mila euro

giovedì 19 Novembre 2020

La terza sezione civile del Tribunale di Palermo ha assegnato un risarcimento di 625mila euro a un uomo di 77 anni che rimase paralizzato dopo essere caduto a causa di un ostacolo sul marciapiede che stava percorrendo lungo uno degli assi centrali della città, via Emerico Amari. Accolte le domande risarcitorie dell’avvocato Giuseppe Cannizzo: a pagare dovrà essere il Comune di Palermo, che dovrà risarcire (con settemila euro ciascuno) anche i figli dell’anziano, che hanno dovuto accudire il padre dal momento in cui subi’ l’incidente, la mattina del 15 dicembre 2015.

La vicenda riporta alla situazione delle buche su strade e marciapiedi nella città di Palermo ed è stata anche l’occasione per un contenzioso nel contenzioso, dato che l’amministrazione guidata da Leoluca Orlando aveva chiamato in giudizio “in garanzia” – ma invano – la Rap, l’azienda partecipata proprio dal Comune e che si occupa dei rifiuti, gestendo pure il servizio di manutenzione delle strade: incarico che non avrà più da gennaio, in forza di una delibera del Consiglio comunale risalente all’estate scorsa.

Il giudice Luciana Razete ha però escluso la responsabilità della Rap e ha affermato la colpa del Comune. La vittima di questo incidente inciampo’ nei pressi di un tombino per un ostacolo di cinque centimetri, un rialzo pericoloso non eliminato da nessuno: l’anziano, che all’epoca aveva 72 anni, cadde rovinosamente e sbatte’ la faccia e la testa sul marciapiede, procurandosi una lesione midollare cervicale e alle vertebre. Aveva cosi’ subito una tetraparesi spastica, con l’immobilita’ totale del braccio destro, mentre col sinistro riesce a malapena ad articolare le dita. Una incontinenza totale lo costringe a indossare il pannolone; non e’ in grado di camminare da solo e si puo’ spostare soltanto su una carrozzina. “La custodia della strada aperta, all’epoca del sinistro, al pubblico transito”, scrive il giudice in sentenza, e’ del Comune, che deve “assicurare il necessario controllo“.

 

(immagine di repertorio)

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Europee, la diretta in studio: analisi, ospiti e commenti CLICCA PER IL VIDEO

Dagli studi de ilSicilia.it le prime riflessioni sulle elezioni europee

BarSicilia

Bar Sicilia dal ‘Vittorio Morace’ di Liberty Lines, Cotella: “Ecco il primo ibrido al mondo”

I lettori de ilSicilia.it possono godersi in quest’anteprima le novità dell’imbarcazione chiamata a collegare i mari e i viaggiatori di Sicilia, in particolare tra Trapani e le Egadi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.