Condividi

Palermo-Bari 1-1. I gol (VIDEO)

martedì 1 Maggio 2018

Palermo-Bari 1-1. Pareggio che non serve a nessun tra Palermo e Bari. Finisce 1-1 al Barbera. Partita piuttosto tattica con ambedue le squadre che badano a non incassare gol invece di attaccare. Che avremmo avuto problemi pur essendo stati mandati in campo i giocatori giusti lo avevamo capito dalla follia di giocare con la difesa a 4 che ha sempre portato in tutti questi anni a sonori fallimenti togliendo anche la forza esplosiva sulle fasce che hanno Rispoli e Rolando sulle fasce. Certo Stellone è arrivato solo ieri e dovrà rendersene conto che non può fare gli stessi errori di due brave persone certamente ma come si dice qua a Palermo “sciarriate con il pallone” , De Zerbi , che è retrocesso anche con il Benevento e Tedino che ci ha fatto perdere ad oggi 30 punti , giocando per non prendere gol piuttosto che per farne, schierando il Palermo tatticamente in modo sbagliato e non tenendo conto delle qualità dei giocatori in organico .

Con il 3-4-3 questa squadra volerebbe e sarebbe una macchina da gol e la squadra ideale sarebbe mettendo ognuno nel suo ruolo e sfruttandone appieno le caratteristiche quella con Posavec , Szyminski, Dawidowicz, Bellusci : Rispoli, Muravski, Gnahorè, Rolando; La Gumina, Nestorovski e libero di svariare in area senza uscirne mai Coronado.

E quel che diciamo già lo hanno dimostrato vincendo con molti gol proprio diverse partite quando almeno i 10/11simi della nostra squadra ideale era in campo.

Ed infatti oggi il Palermo è andato in vantaggio solo quando le punte sono diventate tre con l’ingresso di Moreo finalmente La Gumina non era più da solo a lottare contro i mulini a vento ma con un altro compagno in area a creare spazi e possibilità di scambi e migliore copertura degli spazi in area ed infatti da un suo assist di testa è arrivato il bellisimo gol di La Gumina che non possimo scordare  quando Tedino ha avuto il coraggio dopo che aveva segnato tre gol di seguito di mandarlo in panchina …. suicidandosi e facendo suicidare la squadra.

E se finalmente Coronado giocasse solo in area o partendo poco fuori dall’area avremmo una miccia esplosiva perenne in grado di innescare La Gumina e Nestorovski o tirare lui stesso.

Con loro e giocando per vincere con i giocatori che si esprimono al meglio la serie A sarà in qualsiasi modo arrivi certamente del Palermo.

Questo è quello che serve al Palermo adesso mettere i giocatori nel loro ruolo naturale, schierali tatticamente secondo le loro caratteristiche  non secondo quello che si vorrebbe che facessero, perchè non ci sono i giocatori adatti e non c’è tempo per fare le prove …. e pensare a fare solo gol poi se pigliamo 50 gol a partita ma ne facciamo 51 è perfetto così ….

Detto questo certamente meglio ha giocato nonostante questi gravi errori tattici il Palermo e le migliori occasioni le hanno avute proprio i rosanero. Al 25′ Rispoli mette un bel cross in area per La Gumina che non trova l’impatto. Nel finale di primo tempo Coronado vicino al gol con un’azione delle sue che lo portano alla conclusione deviata in corner. Nella ripresa Moreo si divora un gol al 22′. Il Palermo passa al 35′ con La Gumina servito da Moreo di testa. Al 40′ viene espulso Marrone per doppia ammonizione. Due minuti dopo Fiordilino va vicino al raddoppio con un tiro dal limite dell’area. ma sorprendentemente invece arriva il pareggio del Bari al 44′ con Nenè bravo a farsi trovare pronto sul colpo di testa di Floro Flores e a piazzare la zampata vincente. Nel finale infuocato arriva un altro rosso per il Bari, lo prende Henderson per un fallaccio su Chochev ed inutile risulta il forcing dei rosanero che finisce con diversi giocatori con i crampi, frutto della cattiva preparazione fatta da Tedino che influisce ancora negativamente anche se questa sera non c’era più lui alla guida del Palermo ed oggi non ce ne voglia anche Stellone chiedendo a molti di adattarsi a giocare in ruoli non loro che li hanno portati a stressarsi e correre loro per due volte rispetto a quel che dovrebbe essere facendo correre invece la palla .

Un complimento però lo merita avere lasciato fuori Jajalo che nulla c’entra in questa squadra pur riconoscendogli un miglioramento quest’anno nel suo rendimento ma fine a se stesso e per questo praticamente inutile ed anzi dannoso alla squadra.

Adesso bisogna andare a vincere a Terni e basta …. tempo non ce n’è più !

Per rivedere le principali azioni ed i gol della partita clicca sul link sotto :

https://www.legab.it/video/palermo-1-1-bari-giornata-39-serie-b-conte-it-201718/

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Ragusa, pista di atletica da 1,5 miliardi di lire nel degrado: mai utilizzata CLICCA PER IL VIDEO

L’ennesima cattedrale nel deserto. Ce l’avete segnalata voi, attraverso il numero WhatsApp 378.083 5993. È la pista di atletica di contrada da Montecalvo, a Vittoria, in provincia di Ragusa.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.