Condividi

Palermo, gli universitari della Run: “L’Ersu dica i tempi per le borse di studio”

giovedì 12 Aprile 2018
protesta precari

Chiarimenti sullo stato dell’erogazione delle borse di studio per l’anno accademico in corso. A chiederli è l’associazione studentesca Run (Rete universitaria Nazionale) tramite un documento indirizzato congiuntamente alla presidenza della Regione Sicilia, all’assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale, al Rettorato e all’Ersu di Palermo.

Al centro della nota anche informazioni sul procedimento dei lavori di nuova legge regionale per il diritto allo studio. “Anche quest’anno – scrivono – siamo costretti a denunciare la scarsa efficienza dell’Ersu di Palermo nell’erogazione dei benefici verso gli studenti meritevoli e privi di mezzi. In particolare, in riferimento all’anno accademico corrente (2017/2018, ndr), su una platea complessiva di circa 8500 studenti che hanno partecipato al bando di concorso, la quota di quelli che hanno ottenuto la borsa di studio non supera il 30%. Il restante 70 non ha ancora notizia degli eventuali benefici che per molti rappresentano l’unico mezzo di sostentamento dei propri studi e del proprio percorso di formazione universitaria”.

Come se non bastasse – aggiungono dalla Run –  l’Ersu di Palermo è commissariato e privo di un presidente e di un Consiglio di Amministrazione dal 2016. Negli ultimi cinque anni, solo per un anno (da marzo 2015 a marzo 2016) è stato permesso ai rappresentanti degli studenti di partecipare al Cda. La popolazione studentesca, quindi, si trova privata della legittima possibilità di essere rappresentata. Ne consegue – concludono – che non è stato possibile partecipare alle scelte dell’amministrazione nonché di monitorarne i risultati e quindi l’efficienza”.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.