Condividi
La denuncia

Palermo, guardia giurata aggredita e ferita al quartiere Falsomiele. Filcams Cgil: “Purtroppo non rappresenta un caso isolato”

venerdì 14 Giugno 2024

Un nuovo episodio di violenza si è verificato la notte scorsa nella zona di Falsomiele, a Palermo, dove una guardia giurata ha subito un’aggressione da parte di un gruppo di uomini incappucciati.

Lo denuncia la Filcams Cgil Palermo. Gli aggressori lo hanno brutalmente ferito a sangue e derubato della pistola di ordinanza. La guardia è riuscita a chiamare i soccorsi e a raccontare l’accaduto ai carabinieri intervenuti sul posto. Trasportato in ospedale, è stato sottoposto alle cure necessarie per le ferite riportate.

“Questo episodiodicono il segretario generale Filcams Giuseppe Aiello e il segretario provinciale Manlio Mandalari, con delega al settore vigilanza privata, che esprimono solidarietà e vicinanza al lavoratore, augurandogli una pronta e completa guarigione – purtroppo non rappresenta un caso isolato”.

Negli ultimi mesi si sono intensificati i casi di aggressioni e di violenze ai danni delle guardie giurate. “Le condizioni di lavoro delle guardie giurate, spesso in servizio da sole, in zone isolate e senza adeguato supporto, espongono questi lavoratori a rischi sempre maggiori”, aggiungono Aiello e Mandalari.

In risposta a questa escalation di violenza, la Filcams Cgil Palermo chiede un immediato intervento agli enti preposti per rafforzare i presidi delle forze dell’ordine deputati al controllo del territorio, che garantiscano anche una maggiore sicurezza delle guardie giurate in servizio. Contestualmente, il sindacato chiede un maggiore controllo sugli istituti di vigilanza presenti sul territorio, per verificare che le comunicazioni radio e l’assistenza siano sempre adeguate e funzionanti.

“Considerata la situazione di pericolo dilagantesollecitano Aiello e Mandalariè quanto mai necessario il ripristino delle pattuglie composte da due guardie giurate. In assenza di un’azione concreta e tempestiva, il rischio è che episodi come quello avvenuto a Falsomiele diventino sempre più frequenti”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.