Condividi
Fermato l'aggressore

Palermo, lite per una donna finisce a coltellate: ferito ventiseienne

venerdì 31 Maggio 2024

Una lite per una donna tra due brasiliani è finita a coltellate a Palermo. Un uomo di 43 anni ha ferito un giovane di 26 anni.

L’aggressione è avvenuta attorno all’1,30 in via Regione Siciliana nei pressi della clinica Villa Serena tra l’ex della donna e il nuovo fidanzato. I due avrebbero iniziato a litigare quando il più giovane è stato raggiunto dalla coltellata alla schiena.

Il ferito è stato trasportato in ospedale. Non sarebbe in pericolo di vita. L’aggressore di 43 anni sarebbe stato individuato dalla polizia e fermato.

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.